È il business del futuro


Roma si trasforma per tre giorni nella capitale europea dell’innovazione, della creatività e delle nuove tecnologie. Torna, infatti, da venerdì 12 a domenica 14 ottobre la Maker Faire Rome – The European Edition, in programma alla Fiera di Roma per la sua sesta edizione. La manifestazione, la più importante al mondo, seconda solo a quella della Bay Area e seguita da quella di New York, ha fatto registrare lo scorso anno ben centomila visitatori. Tra i temi al centro dell’evento 2018 c’è l’economia circolare, come nuovo modello di business su cui puntare per il futuro. A questo è dedicato anche lo stand più grande della Maker Faire, quello di Eni, tra i main partner della manifestazione.

Il ristorante circolare e riciclo degli scarti: l’impegno di Eni

Nello stand di Eni, progettato all’interno del padiglione 6 della Fiera di Roma dallo Studio Carlo Ratti Associati, è stato allestito un grande ristorante circolare che mostra l’impatto concreto sulla vita quotidiana delle persone di tre tecnologie messe a punto dall’azienda del cane a sei zampe: dalla valorizzazione della frazione organica del rifiuto solido urbano trasformato in energia e biocarburante, alla produzione di biodiesel dagli oli di frittura esausti, al riciclo di polistirene per la produzione di materiale per isolamento termico. Nel ristorante, infatti, i visitatori, dopo aver consumato pietanze fritte oppure bevuto bevande centrifugate, diventeranno loro stessi “attori virtuosi” del ciclo di trasformazione, all’interno dei processi industriali Eni, degli scarti generati dalla cucina in nuove risorse.

L’obiettivo è quello di sviluppare comportamenti e azioni, a partire da piccoli gesti quotidiani, tese a ridurre le emissioni globali di gas serra, al fine di raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima. “Per il padiglione di Eni alla Maker Faire di Roma abbiamo pensato a una grande tavolata alla quale sedersi per mangiare insieme e al contempo scoprire le possibilità di riutilizzo dei materiali usati. Questo progetto nasce con la volontà di sensibilizzare alla gestione dei rifiuti e alla condivisione delle informazioni per promuovere cambiamenti nel comportamento delle persone”, ha spiegato Carlo Ratti, partner dello studio CRA-Carlo Ratti Associati e direttore del Senseable City Lab al MIT di Boston.

Le iniziative per i più giovani

Sempre all’interno dello stand di Eni, sono in programma numerose iniziative per i più giovani. In particolare, ci saranno tre laboratori dedicati a loro: con “Gaudats Junk Band” verrà insegnato il valore del riuso ed i rudimenti della musica in maniera originale e creativa; con “DiScienza” i ragazzi si intratterranno con il laboratorio creativo “Il Giusto messaggio” con l’obiettivo di creare una coscienza sulla necessità di un corretto smaltimento degli olii esausti senza essere didascalici; infine con “Escape the Waste!” potranno cimentarsi in un escapegame a tema economia circolare. Saranno, inoltre, presentate le innovazioni del concorso “MakeIn’Africa”, soluzioni tecnologiche innovative a sostegno dell’accesso all’energia, che siano stimolo per l’economia circolare e l’efficienza energetica nel continente africano. La realizzazione di strategie per l’economia circolare consentiranno alle aziende di affrancarsi dai vincoli delle risorse, aumentando nel contempo resilienza e competitività.

Tutto quello che c’è da sapere sulla Maker Faire 2018

La Maker Faire Rome – The European Edition 2018 è in programma alla Fiera di Roma da venerdì 12 a domenica 14 ottobre. È questa la sesta volta che la manifestazione si svolge nella Città Eterna, coinvolgendo un numero sempre maggiore di visitatori, che lo scorso anno ha raggiunto la cifra record di centomila presenze. Il primo evento è stato organizzato nel 2006 a San Francisco come un progetto della rivista “Make: magazine”. La manifestazione fu il risultato dell’attivismo del Maker Movement, composto da appassionati di tecnologia, educatori, ingegneri, studenti e tutto il mondo del fai-da-te applicato alle nuove tecnologie.

Come partecipare

Quest’anno alla Maker Faire si parlerà di viaggi spaziali, di robotica per la salute umana, di intelligenza artificiale e arte, di economia circolare, di nuove frontiere dell’industria e, ovviamente, del mondo maker. È possibile partecipare alla tre giorni dedicata all’innovazione acquistando il biglietto online sulla piattaforma dedicata, che consentirà l’accesso dalle ore 14:00 alle 19 venerdì 12 ottobre, e dalle 10:00 alle 19:00 sabato 13 e domenica 14 ottobre. Il prezzo dei ticket è di 12 euro per quello giornaliero intero, e di 23 euro per l’abbonamento valido per tutta la durata della manifestazione.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/