equilibrio Champions, ora serve l’aiuto del turnover in campionato


L’eultanza dei giocatori del Napoli dopo il gol di Insigne. Lapresse

L’eultanza dei giocatori del Napoli dopo il gol di Insigne. Lapresse

Non ci sono ancora certezze. Per decidere le due qualificate agli ottavi di Champions League bisogner attendere l’ultima giornata. La classifica del girone C molto corta, Napoli e Liverpool sono in testa con 6 punti, ma il Psg sotto, ad una sola lunghezza. Nulla stato ancora deciso, dunque, ma il cammino del Napoli dovrebbe essere un tantino pi agevole. In pratica, Carlo Ancelotti potr preparare le restanti due sfide, contro la Stella Rossa e il Liverpool, potendo contare anche sulla possibilit di poter fare un ampio turnover in campionato.

AGEVOLE
In effetti, alla vigilia di entrambe le gare il Napoli potr contare su un calendario favorevole. L’incontro al San Paolo, col Chievo, anticiper la sfida con la Stella Rossa, sempre a Fuorigrotta, rilanciata dal successo ottenuto, ieri sera, contro il Liverpool. E anche l’ultimo impegno, contro gli inglesi, verr preceduto dalla partita interna con Frosinone. Insomma, due avversari che non dovrebbero creare apprensione nell’ambiente napoletano e che potranno permettere a Ancelotti di preparare nei minimi dettagli le partite europee. Se i risultati dovessero incastrarsi in un certo modo, potrebbe succedere che la sfida con il Liverpool diventi uno scontro diretto vero e proprio e, dunque, il Napoli dovr avere le energie necessarie, fisiche e mentali, per giocarsi tutto nella notte di Anfield. Ma questa soltanto l’ipotesi peggiore, perch ad Ancelotti potrebbe bastare battere la Stella Rossa, a fine mese, per ipotecare la qualificazione soprattutto, poi, se il Liverpool dovesse vincere a Parigi. A quel punto la gara ad Anfield potrebbe servire soltanto per stabilire l’ordine per il primo e secondo posto.


 Mimmo Malfitano 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it