Eredita 19 milioni da una zia, ma muore per strada da senzatetto senza averlo mai saputo


Morto in povertà assoluta, dopo aver vissuto tanti anni come senzatetto, senza sapere che aveva ereditato una vera e propria fortuna che avrebbe cambiato la sua vita. Arriva dagli Stati Uniti la storia di Timothy Grey, un clochard morto a sessanta anni nel 2013 a causa di una ipotermia. Morto da solo per strada, nel Wyoming, a causa delle temperature polari della notte. A quanto emerso, il senzatetto non sapeva di essere un erede della nota artista, ereditiera e filantropa Huguette Clark, che era sua zia. Da lei l’uomo avrebbe dovuto ricevere milioni di dollari. Huguette Clark, figlia di William A. Clark, senatore e imprenditore di successo, non si era mai sposata e aveva sempre vissuto da sola, nelle sue lussuose proprietà al centro di New York, in California e nel Connecticut. Dopo aver trascorso gli ultimi 20 anni della propria vita in ospedale, Huguette Clark morì nel 2011, a oltre cento anni, lasciando denaro e immobili a diverse persone di fiducia e ad alcune fondazioni e musei d’arte. Il patrimonio della donna ammontava a circa 300 milioni di dollari.

Al momento della sua morte i discendenti hanno deciso di ricorrere alle vie legali per reclamare parte dell’eredità e anche il nome di Timothy Grey compariva tra i legittimi discendenti, ma lui non ne sapeva nulla. Gli avvocati della famiglia Clark avrebbero anche tentato di mettersi in contatto con lui, ma nessuno aveva avuto sue notizie dal 1990, quando Timothy, in seguito alla morte della madre, era sparito nel nulla. Di recente un tribunale ha stabilito una nuova ripartizione dell’eredità tra tutti i legittimi discendenti, con l’erogazione di 19 milioni di dollari a ognuno di loro. Quei soldi avrebbe dovuto ottenerli anche al clochard.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/