Europa League, Dudelange-Milan 0-1: ci pensa Higuain


L’EuroMilan riparte dal Pipita. Ci vuole la caparbiet di Gonzalo Higuain per sbloccare il match col Dudelange, avversario meno modesto di quanto dica il nome e gi giustiziere di Legia Varsavia e Cluj in questa Europa League. Nella prima giornata del gruppo F, i rossoneri vincono 1-0 in Lussemburgo e prendono il comando del girone, visto il pari tra Olympiacos e Betis. E’ la nota migliore di un esordio europeo non proprio fantastico.

Gonzalo Higuain festeggiato dai compagni dopo il gol. Epa

Gonzalo Higuain festeggiato dai compagni dopo il gol. Epa

match bloccato
Gattuso l’aveva detto: “Se non sblocchi subito questo tipo di partite, poi le cose possono complicarsi”. E in effetti basterebbe che il primo bolide di Higuain o il colpo di testa di Castillejo (trovato da Laxalt) finissero in porta per indirizzare la sfida con la squadra di Toppmoller. Che invece tiene botta in qualche modo per i primi venti minuti, sopravvive anche a una percussione di Bakayoko – bravo Frising a chiudergli lo specchio – e poi mette fuori la testa. Turpel, il pi pericoloso tra gli attaccanti del Dudelange, crea allarme Reina con un tiro impreciso, a cui s’aggiunge un diagonale fuori misura di Stolz. Sono due squilli che inquietano un po’ i rossoneri: lo dimostrano anche i due gialli sventolati ai difensori Abate e Romagnoli, prima di un intervallo a cui si arriva sullo 0-0.



gonzalo ci prova…
Con Mauri e Bertolacci in mediana, all’interno di un massiccio turn over rispetto alla trasferta di Cagliari, il Milan stenta nell’impostazione centrale, preferendo allargarsi su Castillejo o Borini. Dietro, il debutto di Caldara in coppia con Romagnoli mostra un’intesa ancora da affinare, e ci sar il tempo di farlo, ma l’Europa non aspetta nessuno. Ha fretta anche Higuain, che si muove moltissimo per dettare il passaggio agli esterni e ricevere il maggior numero possibile di palloni. Il migliore glielo recapita Laxalt a inizio ripresa: miracolo di Frising in tuffo.

… e poi la sblocca
Quando l’assist arriva da Castillejo, per, finalmente Gonzalo fa centro: minuto 59, Prempeh devia e inganna Frising, per il gol del Milan. Il Dudelange accusa il colpo: Castillejo ci prende gusto, si accentra e calcia due volte sul secondo palo in pochi minuti, trovando sempre Borini, che prima sbaglia e poi centra il palo. Una fiammata, poco di pi. Dentro anche Kessie e Calhanoglu per provare ad allungare e blindare il risultato, ma niente, Frising ancora reattivissimo su Higuain, che manca la doppietta. Sorriso finale, allora, solo per l’esordio di Halilovic (terzo “deb” di serata con Reina e Caldara) nelle battute conclusive. Pi punti che gol per il primo Diavolo europeo, per ora bisogna accontentarsi.

 Stefano Cantalupi 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it