Fabio muore a 17 anni, i suoi organi aiuteranno gli altri


Non ce l’ha fatta Fabio Perlo, il giovane di 17 anni vittima di un terribile incidente stradale avvenuto nel notte tra lunedì e martedì alle porte di Paesana, in provincia di Cuneo. Nonostante i soccorsi immediati e le cure in ospedale dove era stato immediatamente trasportato e ricoverato, il ragazzo è deceduto nelle scorse ore al Cto di Torino. Del resto le sue condizioni era apparse subito disperate ai primi soccorritori giunti su luogo dello schianto e si sono ulteriormente aggravate col trascorrere delle ore  fino alla morte. La morte cerebrale è sopraggiunta nella tarda mattinata di martedì, poi in serata, dopo il periodo di osservazione previsto nei casi in cui non si registra più attività cerebrale, i medici ne hanno dichiarato il decesso.

Fabio Perlo, originario di Sanfront, era  era a bordo di una delle due auto coinvolte nel terribile schianto frontale avvenuto poco dopo la mezzanotte sulla provinciale 26 della valle Po, in località Morena. Un impatto devastante a seguito del quale i due veicoli coinvolti sono finiti fuori strada. Sin dall’inizio le condizioni del giovane erano apparse quelle più gravi ed era stato deciso il suo trasporto immediato in elicottero al Centro traumatologico del capoluogo piemontese. Ogni sforzo però si è rivelato inutile. Fabio ora continuerà a vivere in coloro che ricevevano i suoi organi. La famiglia del 17enne infatti ha autorizzato l’espianto degli organi del ragazzo in favore di persone in attesa di trapianto. Nell’incidente è rimasto ferito gravemente anche un 34enne che era al volante dell’auto su cui si trovava la vittima e che ora è ricoverato all’ospedale di Cuneo, mentre un altro automobilista è stato trasferito al Pronto soccorso dell’ospedale di Savigliano per accertamenti.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/