Federico muore a 9 anni nel giro di una settimana


Soltanto una settimana fa aveva mostrato i primi sintomi di quella che sembrava essere una comune influenza. Invece, analisi più approfondite hanno dato una diagnosi diversa: si trattava di una leucemia fulminante, che l’ha ucciso nel giro di pochissimi giorni. È morto così a 9 anni Federico Scantamburlo nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Padova dove era ricoverato. Tutta la comunità di Zelarino, paese della provincia, è sotto choc, così come i suoi compagni di classe, increduli rispetto a quanto avvenuto. Come racconta il quotidiano Il Gazzettino, ancora domenica scorsa il bambino giocava con i suoi coetanei e sembrava felice, anche se un po’ stanco, come confermato da alcuni vicini di casa. Il giorno dopo i genitori si sono rivolti al pediatra, insospettiti dopo aver notato la comparsa di alcune macchie sul suo corpo.

La situazione sembrava comunque essere sotto controllo fino a mercoledì, quando, per l’aggravarsi delle sue condizioni, Federico è stato trasferito d’urgenza al Pronto soccorso dell’Angelo. In ospedale si è subito capito che non c’era tempo da perdere: con l’esame del sangue i medici si sono resi conto di quanto stava succedendo e hanno chiesto l’immediato trasferimento del bambino a Padova. Ma la corsa disperata nella struttura cittadina non è bastata a salvarlo: il piccolo si è spento dopo una sola notte nel reparto di terapia intensiva. Ieri, venerdì 8 novembre, ne è stato dichiarato il decesso. Federico frequentava la quarta elementare della scuola di via Castellana, Villa Medico. Lascia nel dolore i suoi genitori e il fratello maggiore, a cui era molto legato, e che come lui era appassionato di nuoto, sport che praticava da tempo. Nei prossimi giorni la salma sarà riportata a Zelarino e sarà resa nota anche la data dei funerali.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/