Fiorentina, il nuovo stadio vede la luce? Nardella: “Pronto nel 2023”


I Della Valle

I Della Valle

Nel settembre del 2008 la famiglia Della Valle presentava per la prima volta a tutti il proprio progetto per il nuovo stadio della Fiorentina. L’Inter di Ibrahimovic aveva qualche mese prima vinto lo scudetto, Valentino Rossi stava per conquistare il proprio ottavo mondiale, Matteo Renzi non era ancora diventato sindaco di Firenze cos come Barak Obama ancora non era presidente Usa. Era da poco iniziata la quarta stagione sulla panchina viola di Cesare Prandelli e Federico Chiesa era un bambino che non aveva ancora compiuto 11 anni. Una presentazione spettacolare con i Della Valle che sognavano uno stadio bellissimo e polifunzionale con la presenza di una “cittadella viola” capace di ospitare un centro commerciale, un hotel ed un parco a tema calcistico, tanto per fare degli esempi. “ un progetto per la Fiorentina e per Firenze che si pu realizzare in tre anni” disse Diego Della Valle. “Come realizzazione sar seconda solo al ponte sullo Stretto di Messina, ed economicamente peser zero sui contribuenti”. Servivano tra i 70 ed i 90 ettari per far partire il tutto. Individuati nell’area di Castello (a nord di Firenze). Ecco. L’area. Per la Fiorentina una maledizione.

intoppi
Da allora successo quasi di tutto. Su quell’area pochi mesi dopo furono messi i sigilli, poi intoppi legali, burocratici, cambi di visione e problematiche varie hanno fatto passare oltre dieci anni dall’idea originale, messa su plastico, della famiglia Della Valle. “Lo stadio nuovo non si far mai” bofonchiano quasi tutti i tifosi viola interpellati sull’argomento anno dopo anno. Ma la famiglia Della Valle ed il Comune di Firenze vorrebbero regalare una nuova casa viola alla citt ed ancora non si sono arresi. Anzi, spesso e volentieri rilanciano. E idea dopo idea, stavolta sono convinti di aver tracciato la strada giusta.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

obiettivo
Niente cittadella, niente 80 ettari. Ma lo stadio e qualche annesso s. L’area individuata per far sorgere il nuovo impianto poi diventata quella denominata Mercafir (mercato ortofrutticolo di Firenze, sempre nella zona nord della citt). Mercato che si sposter proprio nell’area di Castello. Via il mercato, dentro il progetto viola. Gi spiegato nuovamente, modificato, ritoccato. L’iter si messo in moto e le parti continuano a professare ottimismo. Ieri sera, ad RTV38, sono arrivate nuove dichiarazioni del sindaco di Firenze Dario Nardella. “Sono stati fatti tanti passi avanti, abbiamo fatto l’ultimo piano di recupero di Castello che prevede lo spostamento della Mercafir in quell’area: spostamento che pu avvenire in tempi rapidi, diciamo entro 3 anni. Quindi credo che entro il 2023 il nuovo stadio viola si possa fare. La Fiorentina ha presentato a fine del 2018 una nuova documentazione per la progettazione, i tecnici la stanno visionando ed io sono ottimista. Ho parlato pi volte con i Della Valle e con la dirigenza viola ed ho sempre avuto la conferma della forte volont di realizzare lo stadio”. 2023 quindi. Probabilmente non ci sar pi Chiesa. Ma ci sar la Fiorentina. Vederla in uno stadio nuovo avrebbe tutto un altro effetto.

 Giovanni Sardelli 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it