Floccari, da riserva a capitano: il veterano si è preso la Spal – La Gazzetta dello Sport


Nel girone d’andata il bomber ha giocato pochissimo. Poi ha convinto Semplici a suon di buone prestazioni

Sono rari i casi di un giocatore che nel girone d’andata non scende praticamente mai in campo, mentre in quello di ritorno veste addirittura per una decina di volte la fascia da capitano. Sergio Floccari, però, in carriera ne ha viste tante e ciò che gli è capitato nella stagione 2018-19 non lo stupirà più di tanto. Stiamo parlando del secondo calciatore dell’attuale Serie A ad aver giocato col maggior numero di maglie diverse addosso, ben otto. Solo Brighi dell’Empoli con dieci lo supera. Alla Spal, dove Floccari arrivò nel gennaio 2017 per contribuire allo storico ritorno in massima serie, era pacifico fosse destinato a un ruolo di riserva, soprattutto dopo l’acquisto di Petagna. Le coppie di mister Semplici sembravano delineate: l’ex Atalanta o Floccari come centravanti fisico, Antenucci o Paloschi come attaccante dal passo più breve. Solo che il calcio spesso lascia la logica in un angolo e “ragiona” in un modo tutto suo. E il tecnico spallino a un certo punto ha deciso di dar peso al suo reparto avanzato. Non più Petagna o Floccari, ma piuttosto Petagna con Floccari. La Spal ha conquistato così una tranquilla salvezza, mentre Floccari a 37 anni suonati si è ritrovato nuovamente a vestire i panni del protagonista. Tre gol e un assist nell’ultimo scorcio di campionato, con prestazioni talmente sorprendenti da valere a Floccari il titolo di Best Value Player della stagione 2018-19, sulla base del valore medio dell’indice giornata dopo giornata.

sorpresa

—  

Questione di aspettative e prestazioni. Per stabilire l’indice BVP, settimana dopo settimana, sono fondamentali infatti tre fattori, oltre alla difficoltà della partita: la probabilità di partire titolare, il Magic voto e la fanta-quotazione. Floccari, come detto, aveva i gradi della riserva, ma alla fine ha racimolato 20 presenze, di cui 11 dal 1’. La sua media voto (6,1), al netto di bonus e malus al fantacalcio si alza a 6,71. Mentre la Magic quotazione è passata dai 10 milioni iniziali ai 14 finali, ma seguendo una curva particolare: prima è scesa sino a 6 a causa delle tante panchine, poi è risalita stabilizzandosi a 14 dalla terzultima giornata.

Gli altri

—  

Alle spalle di Floccari, si piazza un altro grande vecchio del nostro calcio, Sergio Pellissier del Chievo, all’ultima stagione. Sul podio pure un altro giocatore della Spal, il centrocampista Mattia Valoti. Nei primi 10 anche giovani prospetti come Lukic (Torino), Pinamonti (Frosinone) e Orsolini (Bologna).


Link ufficiale: gazzetta.it