“Fondamentale la conferma in Champions”


Luciano Spalletti. AFP

Luciano Spalletti. AFP

Steven Zhang presidente ” un passaggio fondamentale per l’Inter, noi dobbiamo regalargli la conferma della qualificazione in Champions che vale come un trofeo. E poi cominciare a giocare e vincere le grandi partite. Ho toccato con mano la grande storia della famiglia Zhang, la loro lucidit nel business. Per i tifosi sono una garanzia, Steven trasmette ogni volta la sua presenza nell’Inter, sembra dirti “chi vuole stare con me dev’essere l’Inter””. Parola di Luciano Spalletti, dentro una settimana che ha visto il cambio ufficiale al vertice del club. E pure una sconfitta deludente di fronte al Barcellona: “Ma dalla squadra nell’allenamento di ieri ho avuto le risposte che volevo, per intensit e partecipazione, la squadra ha reagito non volendo accettare passivamente il corso degli eventi, quella la medicina migliore per superare qualsiasi difficolt. Siamo in grado di sopperire la doppia fatica derby-Barcellona a livello psicofisico, la squadra ha forza caratteriale. E io ho un numero di calciatori sufficiente per mettere in campo una formazione fresca. La serata del Camp Nou ci dar ulteriori possibilit di crescita”.

occhio alla lazio
L’avversario non sar semplice: “Difficilmente la Lazio va in difficolt, pur perdendo qualche partita. Ha un marchio riconoscibile, la vittoria in Europa League la sintesi”. Magari servir l’aiuto di due ex, De Vrij e Keita: “De Vrij serenissimo, non ci vuole lo psicologo per analizzarlo, trasparente e a noi va bene cos. Keita? E’ possibile che giochi da trequartista, in qualche occasione lo abbiamo gi fatto, va preso in considerazione”.


lautaro no
Difficile, invece, l’opzione Lautaro: “Insieme a Icardi ha giocato a Barcellona, non ve ne siete accorti? Vi piaciuta la coppia?”, dice il tecnico. E ancora: “Nainggolan un calciatore di grande qualit ed esperienza, ma chi l’ha sostituito ha fatto buonissime cose. Va dato merito al Barcellona per quanto fatto vedere, ma pure noi qualcosina l’abbiamo mostrata”.

ricordando maggio
Chiusura sul ricordo della vittoria Champions di maggio: “Mi torna in mente una tifoseria in festa. Ma guai a fermarsi a quella serata l. Quel tipo di partite vogliamo ripeterle, magari gi da domani. E andare a vincere gare anche pi importanti”.

 Davide Stoppini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it