Football Leaks, la supertalpa l’hacker Rui Pinto: “Collabora coi giudici”


Rui Pinto, 30 anni, hacker di Football Leaks famoso come “John”: arrestato in Ungheria, ne

Rui Pinto, 30 anni, hacker di Football Leaks famoso come “John”: arrestato in Ungheria, ne stata chiesta l’estradizione

Non c’ pi alcun dubbio: Rui Pinto, l’hacker portoghese arrestato a Budapest la scorsa settimana, effettivamente “John”, la supertalpa di Football Leaks. S, il nerd 30enne che ha fatto tremare il calcio mondiale, il mago del pc che, tra gli altri, ha fatto accendere i riflettori sul caso Mayorga. Lo ha confermato in maniera incontrovertibile William Bourdon, esperto avvocato francese di molti importanti informatori che adesso rappresenta proprio Pinto. Lo ha fatto in una intervista al tedesco Der Spiegel, uno dei quotidiani internazionali che ha manovrato il materiale incandescente di Football Leaks. “Pinto assolutamente consapevole del terremoto che ha provocato, il suo desiderio che vengano divulgate informazioni utili all’interesse pubblico”, ha detto l’avvocato.

il caso
l’Assange del calcio, ma Pinto si autodefinisce pi un “whistleblower”, termine inglese che non ha specifica traduzione in Italia: indica chi, lavorando all’interno di un’azienda pubblica o privata, testimone di un comportamento irregolare e decide di segnalarlo a media e giudici. Bourdon ha parlato delle motivazioni che avrebbero portato il suo assistito a sottrarre una massa gigantesca di documenti privati attraverso raffinate tecniche di hackering e una fitta rete di fiancheggiatori, delle accuse di estorsione al fondo di investimento Doyen Sports e della richiesta di estradizione che arriva dal Portogallo. Ma si spinto pure oltre confermando un dato decisivo per le indagini: “John” sta effettivamente collaborando con gli investigatori di molti Paesi europei. Al momento sta parlando con la PNF (Parquet National Financier), ufficio del procuratore finanziario francese, con Pacon Damian Graf, procuratore straordinario svizzero responsabile per il caso Fifa, e con il procuratore federale a Bruxelles. Nessuna risposta da parte di Bourdon sulla possibilit di fornire delucidazioni agli investigatori di Las Vegas, quelli del caso Mayorga.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it