Genoa, Prandelli incassa la fiducia, ma ora deve superare la crisi del gol


La delusione di Criscito dopo la sfida persa col Torino a Marassi. LaPresse

La delusione di Criscito dopo la sfida persa col Torino a Marassi. LaPresse

Non bisogna leggere la fiducia rinnovata a Cesare Prandelli come un ravvedimento operoso del presidente Enrico Preziosi. I dubbi del presidente e della dirigenza, legati alla riconferma del tecnico, dipendevano soprattutto dall’effettiva volont dell’ex c.t. azzurro di andare avanti. Non stato un cammino semplice, sino ad oggi, quello del terzo allenatore rossobl in questa stagione.

gli inizi
A dicembre, appena arrivato, ha dovuto pensare a trasmettere fiducia a uno spogliatoio preoccupato dalla crisi di risultati e da un ambiente poco sereno. Soltanto dopo la sosta il tecnico ha provato a dare qualche aggiustamento tattico (difesa a quattro e tridente offensivo) mal digerito dalla squadra. Ha avuto, in quel momento, la capacit e l’umilt di fare un passo indietro rinunciando ai propri dogmi e riportando il Grifone sulla strada di un 3-5-2 meglio conosciuto ed assimilato.


medicina cercasi
Ci a cui sino ad oggi non ha ancora trovato una soluzione, la medicina per una crisi del gol che rischia di diventare il vero incubo rossobl sino alla fine della stagione. Unita, ovviamente, allo scollamento tifo-propriet che rischia di nuocere anche alla squadra, come lo stesso capitano Criscito, quasi in lacrime, ha fatto notare dopo la gara con i granata. Prandelli si tenuto le sue considerazioni su una piazza che manca palesemente di equilibrio per la fine del campionato. Soltanto a quel punto racconter il suo pensiero: fino al 26 maggio l’unico obiettivo quello di tirare fuori il Genoa dagli affanni di una classifica incerta.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Filippo Grimaldi 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it