Giallo a San Benedetto del Tronto, scoperti tronco e gambe di uno scheletro umano sulla spiaggia


Macabra scoperta sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto: uno scheletro umano, composto di soli busto e gambe, è stato rinvenuto di fronte alla foce del torrente Ragnola. I resti, tra cui mancano alcune parti del corpo compreso il cranio, appartengono probabilmente ad una persona deceduta da tempo, ma di cui non è stato ancora possibile stabilire il sesso e l’età. La segnalazione è stata fatta da un runner che all’alba di oggi, domenica 18 novembre, stava correndo in riva al mare e che ha immediatamente allertato le forze dell’ordine.

Addosso allo scheletro è stato trovato un pantaloncino o parte di un pantalone di colore azzurro, che sembra essere di jeans, e poi un lembo di stoffa nella parte superiore del tronco, che potrebbe far ipotizzare a resti di un reggiseno, oppure a un pezzo di maglietta. Non viene, quindi, escluso che possa trattarsi di una donna, ma si tratta al momento soltanto di ipotesi. Per dipanare ogni dubbio, si attendono i risultati dell’autopsia che dovrebbe essere compiuta nei prossimi giorni per ricavare il Dna.

Intanto, il cadavere è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale di San Benedetto e resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Intanto, gli inquirenti sono al lavoro per cercare di dare un nome allo scheletro ritrovato. La polizia di Stato ha iniziato le verifiche delle persone scomparse a livello nazionale e in particolare di gente caduta in mare da navi in transito. Il cadavere, infatti, potrebbe essere rimasto per mesi tra le scogliere e la forte mareggiata in atto, con mare forza sette da nord-ovest, potrebbe averlo disincagliato e spinto a terra, come sta avvenendo per i tronchi di alberi lungo tutto il litorale.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/