Gianluca muore a 37 anni, lascia i figli e la moglie


La comunità di Favaro Veneto è ancora sotto choc per la prematura scomparsa di Gianluca Zambelli, giovane di 37 anni molto conosciuto in paese, impiegato al supermercato Alì locale. A stroncarlo è stato quel male fulminante, arrivato all’improvviso senza neanche dargli il tempo della speranza. Gianluca lascia la moglie e i due figli. Bambini che fino a qualche un settimana fa andava a prendere ai centri estivi dell’asilo parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo. Poi all’improvviso la scoperta della malattia che non gli ha dato scampo. Il funerale si terrà domani 20 settembre alle 9 nella chiesa di San Pietro Apostolo in piazza Pastrello.

La notizia ha avuto una grande risonanza, nono solo a Favaro, e a centinaia sono stati i messaggi di cordoglio circolati sui social network. “Sono rimasto senza parole. Il tuo sorriso e la tua gentilezza resteranno per sempre impressi nella mia mente” lo ricorda un amico. “Era un ragazzo gentile, buono rispettoso ed educato”, “Povero ragazzo, me lo ricordo era tanto gentile” e ancora “Non ci posso credere, una splendida persona, sempre sorridente. La vita è veramente ingiusta” e “Sono senza parole, caro Gianluca ricorderemo sempre il tuo meraviglioso sorriso”, questi sono solo alcuni dei post in ricordo del giovane, come si legge sui media locali.

Il funerale verrà celebrato da don Danilo Barlese, nuovo parroco di Caorle per anni parroco a Carpenedo e già vicario episcopale, assieme ai sacerdoti della comunità di Favaro. Anche il presidente della municipalità, Marco Bellato, ha espresso il suo cordoglio. “Ci sono giorni pieni di vento, ci sono giorni pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di lacrime e poi ci sono giorni pieni d’amore che ti danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni” si legge nell’epigrafe davanti alla quale adesso tutti si fermano. Per volere della famiglia, i fiori saranno trasformati in offerte.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/