“Gigio cresciuto, Biglia sia leader anche dalla panchina”


un Rino Gattuso come sempre concentrato, quello che si presenta ai microfoni di Milan Tv e RaiSport alla vigilia della semifinale di Coppa Italia con la Lazio. “Sicuramente stiamo attraversando un buon momento, per giochiamo contro una squadra che diventata una realt del calcio italiano da qualche anno – spiega dopo l’ultimo allenamento prima di decollare per Roma, dove si giocher la gara d’andata -. Abbiamo grande rispetto della Lazio, sappiamo che abbiamo una partita difficile da affrontare, ma ce la giocheremo sicuramente con grande umilt. La vittoria della Coppa Italia manca dal 2003? Pensiamo a preparare bene questa partita, poi sabato incontreremo il Sassuolo, ma ci penseremo dopo”.

Rino Gattuso, 41 anni. LaPresse

Rino Gattuso, 41 anni. LaPresse

entusiasmo
I recenti risultati positivi hanno portato una ventata d’entusiasmo nello spogliatoio e tra i tifosi. “Il merito non soltanto di Piatek e Paquet – spiega Gattuso -, bens della squadra, cos come va dato merito a tutto il gruppo per le prestazioni in campo. L’entusiasmo dei tifosi comunque ci fa molto piacere, dovremo essere bravi noi a tenerlo alto e poi vedremo dove arriveremo”.



auguri gigio
Rino poi fa gli auguri a Donnarumma a modo suo: “Gigio ha cambiato prefisso. Compie vent’anni, adulto una parola grossa. Pi di 150 presenze con la maglia del Milan sono qualcosa di incredibile per uno cos giovane. Lui ha capito che si pu sempre migliorare, a livello mentale cresciuto tanto. Deve continuare su questa strada”.

biglia e baka
Lucas Biglia tra i convocati, dopo aver assaggiato finalmente di nuovo il campo contro l’Empoli: “Sta bene, si allena con continuit con noi dopo un grave infortunio. Dev’essere un valore aggiunto. importante che si faccia trovare pronto, ci deve dare qualcosa anche quando parte dalla panchina, perch un leader importante”. Bakayoko ha descritto il suo allenatore come un padre: “Sta giocando in modo incredibile, come gli altri centrocampisti. Bisogna riuscire ad andare tutti nella stessa direzione. Qualche muso lungo di chi gioca meno ci sta, ma parlo volentieri coi giocatori e spiego le scelte”.

paquet e kessie
Su Paquet che dovrebbe essere convocato nel Brasile: “Se lo merita, era gi nel giro della nazionale prima che arrivasse al Milan. Abbina quantit a qualit e sicuramente ci pu stare nella nazionale brasiliana”. Infine, una battuta sul tocco morbido di Kessie sul 3-0 all’Empoli: “Dico finalmente, almeno non ha fatto piangere il pallone… Al di l delle battute, Franck un giocatore che d dinamismo, inserimenti e fa girare la squadra. Ben vengano le giocate di qualit, che ha e che prova in allenamento. Per la mole di lavoro che fa normale che possa sbagliare qualcosa, ma sono molto contento di lui”.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it