“Gli errori Var? Capitano e vanno accettati”


“Un errore pu capitare e certi errori vanno accettati, come li si accettavano quando erano errori arbitrali senza la Var”. L’allenatore della Fiorentina Stefano Poli non schiva la questione innescata dal discusso episodio che ha concesso il rigore del pareggio ai viola contro l’Inter nella sfida di domenica sera al Franchi. “Parlare di condizionamenti arbitrali sarebbe screditare una classe che ha dimostrato seriet e professionalit. Se n’ parlato anche un po’ a caso, stata criticata la Var solo in una direzione. Senza Var il rigore per l’Inter non sarebbe stato accordato. Non voglio parlare di polpastrelli, anche l era intervenuto il Var e loro hanno preso due punti in pi” ha detto il tecnico nella conferenza stampa alla vigilia della sfida di Coppa Italia con l’Atalanta. Sceglie di non commentare gli insulti contro Astori dicendo solo “che non necessario farlo per giudicare”. Anticipa che con la Dea non ci saranno Mirallas e Pezzella. “Con l’Atalanta abbiamo gi combattuto ad armi pari, vogliamo provare a prenderci dei vantaggi domani. Dovremo essere bravi a comprendere i ritmi della partita, quando non riesci ad averlo devi avere lucidit e attenzione. Sicuramente il mio modo di interpretare le partite assomiglia a quello di Gasperini, tralasciando l’aspetto tattico. Dal punto di vista offensivo crea tanto, ultimamente sta subendo qualche gol in pi rispetto al passato”.


Link ufficiale: gazzetta.it