gol di Tupta, Di Carmine, Sciaudone e Idda


Il gol di Tupta illude il Verona. Lapresse

Il gol di Tupta illude il Verona. Lapresse

Per il Verona sembrava tutto fatto. Un gol per tempo, Cosenza alle corde e vetta a soli quattro punti. Invece nulla di tutto questo, i calabresi rimontano da 2-0 a 2-2 in appena quattro minuti e gelano il Bentegodi. Dopo la batosta nel derby contro il Padova per la squadra di Grosso si tratta di un’altra brusca frenata, soprattutto in virtù dei passi falsi delle altre pretendenti alla promozione. Il Cosenza si conferma in salute e su un campo difficile conquista il quinto risultato utile definitivo con due reti su palla inattiva quando tutto sembrava perso.

VOLTI NUOVI
Nel Verona bel debutto per l’ultimo arrivato Antonio Di Gaudio, prelevato dal Parma e subito in mostra in avvio di gara. Il vantaggio al 33’ nasce proprio da un suo tiro in area, che viene respinto e porta Pazzini a calciare al volo. Perina risponde, ma la palla resta lì e Tupta brucia la difesa ospite spingendo in rete da vero avvoltoio. I padroni di casa rischiano sul tiro da fuori di Bruccini, ma si fanno vedere con i tiri velenosi di Colombatto e Pazzini. Nella ripresa è Grosso dalla panchina a innescare il bis, visto che al 68’ inserisce Di Carmine per Pazzini e l’ex Perugia ci mette 4’ a premiarlo, avventandosi sulla respinta di Perina, propiziata dal tiro di Bianchetti. Diagonale imprendibile e raddoppio.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

REAZIONE
Gli ospiti di Braglia, poco incisivi durante tutto l’arco del match, entrano in scena dopo l’80’. Su punizione accorcia Sciaudone di testa, su calcio d’angolo Idda è il più lesto di tutti da posizione ravvicinata. Matos avrebbe l’occasione all’88’ per l’ennesimo colpo di scena, ma non colpisce. Finisce così, tra i rimpianti di Pazzini e compagni.

 Giorgio Coluccia 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it