“Grande Mazzarri. Ma Atalanta da Champions”


Bianchi con la maglia del Toro e dell’Atalanta

Bianchi con la maglia del Toro e dell’Atalanta

Il nerazzurro dentro, il granata sulla pelle. Questo Rolando Bianchi, ex attaccante da 179 presenze e 77 gol con il Torino: “Da che parte star sabato?”. Con certi numeri, non dovrebbero sorgere dubbi, ma per chi nato calcisticamente a Zingonia impossibile voltare le spalle alla Dea: “Dal 1993 al 2004 con quei colori, sono cresciuto nelle giovanili fino all’esordio in A (48 match in Prima Squadra e 2 reti, ndr). Atalanta nel cuore, come il Toro che mi ha dato tanto. Un pronostico? Dura rispondere”. Oggi Bianchi, classe ‘83, opinionista televisivo, ma nel futuro c’ altro: “Ho la qualifica da d.s., far il Corso Uefa A per diventare allenatore. Mi immagino come un manager all’inglese”.
Bianchi, arriviamo subito al dunque: meglio Belotti o Zapata?


“Mi piacciono entrambi. Al momento, la differenza consiste nei numeri. Andrea, 7 gol, vive un periodo particolare, ma sarebbe un miracolo chiudere ogni campionato a quota 25-30. Il lavoro della punta va oltre la porta, lui d l’anima e con Mazzarri torner quello che tutti conoscono”.
Duvan, invece, non si ferma pi.

“Ha un fisico stratosferico, fa reparto da solo. Il suo rendimento non mi sorprende, sempre stato forte. A Bergamo ha trovato l’ambiente ideale per esplodere, grazie anche a Gomez e Ilicic”.

Che match si aspetta?

“Di fronte due squadre diverse. I granata stanno facendo bene, merito anche di Mazzarri. Conosco bene il mister (insieme alla Reggina, ndr), sbaglia pochissimo e legge perfettamente i 90’. Con lui l’Europa non impossibile. La rosa, inoltre, ha ottime individualit: penso anche a Sirigu, non un caso che la difesa sia una delle meno battute”.
Nerazzurri leggermente favoriti?

“Saranno 90’ equilibrati, un pareggio ci pu stare”.
L’Europa, ormai, la dimensione dell’Atalanta?

“In Italia nessuno gioca cos bene: aggressiva davanti, propositiva e quante occasioni da gol… Merito soprattutto di Gasperini, tecnico che mi fa impazzire. Prima si pensava solo alla salvezza, grazie a lui si punta sempre pi in alto. E per una attaccante non esiste posto migliore per far bene”.
La parola “Champions” pu far male all’ambiente?

“Juve e Napoli a parte, nessuno ammazza la partita. Roma e Lazio non sono superiori, forse solo il Milan ha qualcosa in pi. L’Atalanta pu sognare”. Chance di vincere la Coppa Italia? “Parecchie. Da bergamasco, ne sarei entusiasta”.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

Torino-Atalanta anche la sfida tra due presidenti ambiziosi.

“Percassi un genio, innamorato della propria squadra. Idem Cairo, un perfezionista. Se non fosse un vincente non avrebbe mai ottenuto certi risultati, dentro e fuori dal campo”. Prima di chiudere: di pronostici, quindi, non se ne parla proprio? “Ok, un bel pareggio e tutti felici…”.


Link ufficiale: gazzetta.it