“Higuain-Icardi show. Il Milan di Gattuso mi piace”


Andriy Shevchenko, 42 anni. Ansa

Andriy Shevchenko, 42 anni. Ansa

Il parere di quelli che contano: Andriy Shevchenko uno degli attaccanti pi vincenti della storia recente del Milan, squadra che rimasta nel suo cuore. L’attuale c.t. dell’Ucraina segue sempre con particolare interesse le vicende dei rossoneri, soprattutto adesso che alla guida della squadra ci sono alcuni suoi amici ed ex compagni. Riguardo a quelli che siedono alla scrivania ha dichiarato: “Adesso c’ una grande serenit, cambiata la dirigenza, sono arrivati Leonardo e Maldini. Vedo una certa linea nel loro lavoro”. Mentre ha cos elogiato Rino Gattuso, oggi in panchina: “Sta dimostrando di essere all’altezza di allenare una grande squadra e di poter portare il Milan a un altro livello. Rino mi piace anche da allenatore”. Un’altra benedizione importante per i progressi fatti dai rossoneri in questi ultimi mesi.

Prospettiva derby
Domenica sera il suo Milan affronter l’Inter: una di quelle classiche del calcio mondiale che attirano l’attenzione di tutti gli appassionati. Quest’anno a impreziosire la sfida ci sar l’incrocio tutto argentino tra i bomber Higuain e Icardi. Un derby nel derby, che esalta anche Sheva: “Sar un bellissimo confronto”. L’ucraino sul numero 9 rossonero ha speso parole dolci: “Non voglio paragonarlo a me, ma Higuain in questo momento ha un ruolo importante anche oltre il campo”. In particolare, Sheva ha sottolineato la funzione “da chioccia” del Pipita: “Il Milan ha tanti calciatori con poca esperienza e ora si stanno allenando con uno che ha giocato a Madrid, nella Juventus, nel Napoli”. Sul rivale nerazzurro, invece, ha detto: “Icardi cresciuto tanto, un leader di questa Inter e lo ha dimostrato specialmente nelle ultime partite di Champions: quando la squadra in difficolt lui riuscito a trovare i gol per vincere le partite”. Sicuramente, per, si augura che non lo faccia anche domenica: da tifoso milanista, Sheva vuole vedere ballare il tango all’argentino a tinte rossonere.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it