i polemici precedenti dell’arbitro che ha espulso CR7


Chiellini e Bonucci protestano con l'arbitro Brych dopo l'espulsione di Cristiano Ronaldo. AP

Chiellini e Bonucci protestano con l’arbitro Brych dopo l’espulsione di Cristiano Ronaldo. AP

“Anche Ronaldo si lamentato, eppure non stato neanche ammonito”. Parlava cos lo scorso marzo Mino Raiola protestando contro il rosso rifilato a Marco Verratti nel ritorno degli ottavi di Champions contro il Real Madrid. Questa volta, per, l’arbitro Brych Cristiano Ronaldo lo ha espulso al 29′ di Valencia-Juventus: la rete si scatenata contro il primo direttore di gara che ha riservato la massima sanzione al portoghese in 154 partite ufficiali giocate in Champions League.

Ad anfield
Non la prima volta, infatti, che l’arbitro tedesco finisce nel mirino delle polemiche: nella passata stagione, il direttore di gara nato a Monaco di Baviera il 3 agosto 1975, aveva diretto anche la semifinale tra Liverpool e Roma suscitando pi di una polemica tra i giallorossi. In quell’occasione, la squadra di Di Francesco aveva protestato per due dei cinque gol subiti dai Reds, in particolare per l’intervento di Wijnaldum ai danni di Strootman sul gol dell’1-0 e soprattutto per il clamoroso svarione sul fuorigioco non sbandierato a Salah in occasione del 3-0.


A cardiff
Come visto, sembra che Felix Brych non abbia un grande rapporto con le squadre italiane e in particolare con la Juventus. Prima dell’espulsione di Ronaldo, infatti, i tifosi bianconeri lo ricordano per un’altra espulsione che non andata gi alla Juve: quella di Cuadrado negli ultimi minuti della finale di Cardiff per un presunto fallo del colombiano ai danni di Ramos.

Al mondiale
Brych, inoltre, stato al centro di numerose polemiche in estate, durante il Mondiale di Russia, in cui si rese protagonista di alcune decisioni che non erano piaciute alla Serbia, eliminata agli ottavi di finale rimontatata dalla Svizzera: “L’Europa e il mondo intero sanno che la Serbia stata derubata – diceva il giorno dopo la gara il capo della Federcalcio serba Kokeza -. Non penso che la Fifa far qualcosa per impedire che si ripetano situazioni simili, dato che era tutto pianificato”. In quella circostanza la federcalcio serba aveva deciso di presentare un reclamo ufficiale alla stessa Fifa per denunciare “l’arbitraggio non imparziale” da parte del tedesco, reo di non aver utilizzato la Var e non aver concesso un rigore per un fallo su Mitrovic.


Link ufficiale: gazzetta.it