“Ibrahimovic farebbe crescere il valore della Serie A”


Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, 74 anni. LaPresse

Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, 74 anni. LaPresse

A portarlo in rossonero, nell’estate del 2010, fu proprio lui. Zlatan Ibrahimovic stato uno degli ultimi grandi acquisti di Adriano Galliani come amministratore delegato del club. Il giocatore-chiave nella vittoria dell’ultimo scudetto dei rossoneri. Intervenuto a Rai Radio 1 Sport, l’attuale a.d. del Monza ha anche parlato del possibile ritorno dello svedese a Milanello: “Credo che tutti i campioni alzino il livello del campionato. L’operazione Cristiano Ronaldo ha fatto bene al trend del campionato italiano e lo farebbe pure Ibrahimovic. Ogni stella di questi livelli che viene in Italia fa salire il valore del campionato italiano.

LEGAME
Quando gli chiedono se, secondo lui, i destini del Milan e di Ibra si incroceranno di nuovo, Galliani non risponde: “Mi sono ripromesso di non parlare di Milan, anche se ne sono un tifoso pazzo”. Poi per, lascia intendere quali benefici porterebbe alla causa: “Sono legato a Ibrahimovic, in quei due anni abbiamo vinto uno scudetto, una supercoppa Italiana e siamo arrivati secondi nella stagione successiva. Ibra un giocatore straordinario e un trascinatore dei suoi compagni”.



DONNE
Il prossimo impegno del Monza sar la sfida in casa contro l’Imolese, alle 18.30 di domenica 25 novembre. Una data che coincider con la Giornata Internazionale della violenza con le donne, ricorrenza che la Lega Pro onorer con diverse iniziative, prima e dopo le partite: ” stato scelto Monza come campo principale. Cercheremo di dare la massima visibilit al problema. La violenza sulle donne un problema culturale, penso che sia la scuola l’ente che pu fare di pi per affrontare questo problema”.

OBIETTIVI
Sullo stato attuale del suo nuovo club, di cui Galliani era stato dirigente gi dal 1984 al 1986, ha detto: “Abbiamo trovato una squadra gi fatta. Faremo degli innesti importanti nel mese di gennaio per rafforzarla. Il nostro sogno di portare il Monza prima in serie B e poi non diciamo dove. Speriamo di poterlo far in un tempo ragionevole. C’ stato un calo di rendimento, ma non sul piano del gioco, perch la squadra sta giocando bene”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it