Icardi chiude male. Ma Wanda: “Sbaglia i rigori chi ha i c… di tirarli” – La Gazzetta dello Sport


Mauro tradito anche dal dischetto e fischiato. L’agente: “Noi vogliamo restare”

È finita con una festa insieme ai compagni, che ha visto Mauro fra i protagonisti, ma in campo, a livello personale, non è certo stata un’ultima uscita degna del suo passato. Icardi in quella che potrebbe essere stata la sua ultima partita in nerazzurro risponde male anche nella “materia a piacere”, i rigori. Il numero 9 fallisce il tiro dal dischetto, specialità della casa, da dove erano arrivati gli unici due gol dal reintegro. Lo tira male, centralmente, e poi Mauro viene sostituito fra i fischi di San Siro, che superano gli applausi. Adesso comincerà un’altra partita, quella del mercato, con la linea ufficiale del giocatore e del suo entourage che resta sempre la stessa: “Noi vogliamo restare”.

La difesa di Wanda

—  

Nella notte Wanda Nara è stata protagonista come di consueto a Tiki Taka, dove ha difeso il marito: “Succede di sbagliare un rigore, a chi ha i cogl… di batterlo succede. Anch’io sul rigore ho detto una parolaccia, se un rigore non entra nessuno gli dice bravo. Mauro è uno che è freddo, ma capita anche a Messi e Ronaldo di sbagliare. Ha fatto anche altri due rigori pesantissimi dopo tutto quello che è successo”. L’agente ha poi ribadito la volontà del suo assistito di essere alla partenza della nuova stagione: “Abbiamo raggiunto quello che volevamo, basta, ora si ricomincia la prossima stagione. Una partita con tante emozioni, essere interista ti fa sapere che il cuore funziona benissimo”. In realtà sia Wanda che Icardi sanno che il futuro prevede che le strade dell’ex-capitano e dell’Inter si dividano. La frattura appare insanabile, e anche i tifosi sono perlomeno divisi sul centravanti. Via social Wanda ha risposto così ai fischi per Mauro: “A volte non basta un gol al Barcellona, al Tottenham, 3 goal nel derby, 124 goal a 26 anni. A volte nessuno si rende conto di chi gioca con dolore. A volte il calcio ti mette a dura prova. Ma per me e per noi l’unica cosa che conta è l’orgoglio di sapere che sei un grandissimo uomo prima di essere un grandissimo giocatore. Sempre fieri di te e di vedere i tuoi occhi illuminati giocando per la squadra che ami”. È l’ultima puntata Instagram della stagione, ma anche la prima dell’estate.


Link ufficiale: gazzetta.it