Icardi e Vecino bomber last minute. La Champions dell’Inter passerà da loro? – La Gazzetta dello Sport


Mauro e Matias sono i giocatori di A con più gol all’ultima giornata. Contro l’Empoli cercano il bis dell’anno scorso

Un anno fa i loro gol hanno portato l’Inter in Champions League. Ora Mauro Icardi e Matias Vecino ci riprovano. E lo fanno da specialisti del last minute: i due nerazzurri sono i giocatori della Serie A 2018/2019 che hanno segnato di più nell’ultima giornata, 4 gol. Confermarsi contro l’Empoli sarebbe l’epilogo perfetto di una stagione non indimenticabile: era iniziata benissimo con la rimonta di San Siro contro il Tottenham, ma poi soprattutto per Maurito non è andata come il tifo nerazzurro si aspettava.

Ultimo colpo?

—  

Domenica sera nel match point con l’Empoli i due sudamericani dovrebbero partire dall’inizio: Icardi è favorito su Lautaro e se Spalletti confermerà l’alternanza tra i due la maglia da titolare sarà sua. Maurito, che potrebbe essere all’ultima apparizione in maglia Inter, ha segnato il primo gol alla 38ª giornata in maglia Samp, alla Juve, nel 2013. Poi c’è stata la doppietta all’Empoli nel 2014 e il timbro su rigore l’anno scorso alla Lazio. Non solo: nel secondo precedente in casa contro i toscani Maurito ha segnato un altro gol. Numeri favorevoli insomma, anche se l’ex capitano deve rompere il lungo digiuno: a San Siro non segna dal 15 dicembre (rigore contro l’Udinese).

Portafortuna

—  

L’altro portafortuna Champions, Matias Vecino, è completamente recuperato: out a Udine per una contrattura alla coscia destra, ha giocato un’ora contro il Chievo e mezz’ora a Napoli e adesso è pronto al 100%. Quest’anno, al di là del gol contro il Tottenham, il centrocampista è stato protagonista nell’ultima notte magica nerazzurra, a metà marzo, segnando nel 3-2 al Milan. Ora che arriva l’ultima giornata l’Inter spera che torni il feeling con il gol: alla 38esima ha già segnato (con la maglia della Fiorentina) una doppietta alla Lazio nel 2016 e un gol al Pescara nel 2017. Poi, ovviamente, c’è il gol Champions all’Olimpico dell’anno scorso. Quello sì che evoca bellissimi ricordi nerazzurri.


Link ufficiale: gazzetta.it