Idda inguaia Oddo e rilancia Braglia


La gioia di Riccardo Idda, autore del gol partita. LaPresse

La gioia di Riccardo Idda, autore del gol partita. LaPresse

Festeggia il Cosenza all’Ezio Scida di Crotone. Merito del tap in di Riccardo Idda, che decide il posticipo della tredicesima giornata di Serie B e affonda la squadra di Massimo Oddo, ormai a secco di successi da cinque gare. Il successo nel derby calabrese rilancia gli uomini di Piero Braglia, usciti dalla zona retrocessione e distanti una sola lunghezza dallo stesso Crotone, che, con 12 punti, occupa l’ultimo posto utile per la salvezza immediata.

LA PARTITA
L’inizio del match vive di fiammate individuali. Il 4-3-3 di Braglia gestisce maggiormente il pallone e tenta qualche offensiva con Maniero, ma non impensierisce Cordaz. I primi squilli dei padroni di casa arrivano dopo il 21’ con Rohden, Barberis e Budimir: la difesa ospite si salva. Al 36’ arriva il primo colpo di scena del match con un’entrata scomposta di Martella che gli costa il rosso diretto lascia il Crotone in inferiorit numerica. Un vantaggio vanificato poco dopo da Maniero, espulso per doppia ammonizione. Nella ripresa, la musica non cambia, prevalgono l’equilibrio e la paura di commettere errori. La squadra di Oddo avrebbe il pallone del vantaggio con Budimir, ma l’attaccante si fa ipnotizzare da Perina (56’). Non succede lo stesso a Idda, abile a ribadire in rete il pallone respinto da Cordaz dopo il colpo di testa di Baclet. Lo svantaggio costringe il Crotone a riversarsi in avanti, senza comunque dare mai l’impressione di sfondare il muro avversario. Nel finale, i padroni di casa tentano il tutto per tutto e persino Cordaz diventa una pedina offensiva importante sui calci da fermo. Non basta per acciuffare il pareggio. Vince il Cosenza e il Crotone esce tra i fischi.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it