Iglesias, bimbo di un anno arriva in ospedale con febbre alta e muore: disposta autopsia


Un bambino di un anno e due mesi è morto la notte scorsa a Iglesias, in Sardegna. Il suo cuore ha smesso di battere al Cto di Iglesias, dove era arrivato in condizioni disperate, pare già privo di sensi. Da quanto ricostruito, i medici dell’ospedale in Sardegna hanno fatto di tutto per provare a salvagli la vita – lo avrebbero provato a rianimare per oltre un’ora e collegato anche alle macchine – ma tutto è stato inutile. Il piccolo non reagiva e non c’è stato nulla da fare se non constatare il decesso. Dopo il dramma la famiglia del piccolo ha presentato denuncia contro ignoti e nel frattempo la Procura di Cagliari ha disposto l’autopsia per fare piena luce sulle cause del decesso, che al momento restano ignote.

In ospedale il piccolo è arrivato con febbre alta: esclusa meningite, era vaccinato – Da quanto ricostruito finora, il bambino stava male già dal giorno precedente al decesso. I genitori si erano subito rivolti al pediatra e poi, quando hanno visto che il figlio peggiorava, si sono convinti a portarlo d’urgenza al Cto. In ospedale il piccolo è arrivato con la febbre alta. Per il momento si esclude la meningite tra le possibili cause del decesso del bimbo: il piccolo era stato infatti vaccinato.

Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso – Sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia per capire cosa è successo: il sostituto procuratore di Cagliari Andrea Massidda, informato dai carabinieri di Iglesias della morte in ospedale del piccolo, incontrerà domani il medico legale Roberto Demontis per affidare l’incarico e fissare la data dell’esame che dovrebbe svolgersi entro lunedì 22 ottobre.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/