il 60% a Barilla & c.


Cambia il vertice societario del Parma: da sinistra Faggiano, Malmesi, Pizzarotti, Ferrari, Lucarelli e Carra.

Cambia il vertice societario del Parma: da sinistra Faggiano, Malmesi, Pizzarotti, Ferrari, Lucarelli e Carra.

Il suo regno durato meno di un anno: Jiang Lizhang non pi il presidente del Parma Calcio 1913. Il 16 novembre 2017 il giovane imprenditore cinese entr trionfalmente nella sala stampa del Tardini gridando in italiano un “Forza Parma” che fece sorridere tutti i presenti ma diede la speranza di un futuro ricco di investimenti cospicui. Ora la stessa sala stampa dello stadio emiliano diventata protagonista di un nuovo cambiamento in salsa crociata. Un cambiamento che riporta il Parma nelle mani dei parmigiani.

la clausola
Gi perch la notizia ormai ufficiale: i soci di Nuovo Inizio (fu questo il nome scelto nell’estate 2015 dagli imprenditori che diedero vita al progetto di rinascita della societ dopo il fallimento del Parma Fc) hanno attivato la clausola di riacquisto delle quote di maggioranza. Saranno quindi Marco Ferrari, Paolo Pizzarotti, Guido Barilla, Mauro Del Rio, Angelo Gandolfi, Giampaolo Dallara e Giacomo Malmesi a guidare il Parma Calcio 1913 verso la tanto auspicata salvezza nel primo campionato di serie A dopo le tre promozioni dirette ottenute dalla Serie D (di cui l’ultima con a capo la propriet cinese). L’incontro decisivo avvenuto nella notte: presenti Marco Ferrari, Pietro Pizzarotti, Giacomo Malmesi e Mauro Del Rio che, all’hotel Maria Luigia, hanno preso una decisione tanto complicata quanto responsabile: “Abbiamo messo l’interesse del Parma Calcio davanti a tutto. Alla luce della situazione che si creata, abbiamo ritenuto fosse nostro dovere ritornare azionisti di maggioranza. Oculatezza gestionale e disciplina finanziaria saranno alla base del nostro lavoro. Detto ci sar nostra priorit far crescere e valorizzare la societ. L’obiettivo e resta la salvezza sul campo”, ha spiegato Marco Ferrari, vicepresidente di Nuovo Inizio.


la situazione
“L’accordo sottoscritto da Nuovo Inizio con il precedente socio di maggioranza prevedeva l’autorizzazione a riacquistare il 30% del capitale sociale del Parma Calcio 1913 se si fossero realizzate determinate condizioni”. L’avvocato Giacomo Malmesi, socio di Nuovo, ha riassunto la situazione attuale che, quindi, vede il 60% delle quote in possesso di Nuovo Inizio, il 30% di Desports di Jiang Lizhang e il 10% dell’azionariato diretto “Parma Partecipazioni Calcistiche”. Conclude Ferrari: “Nuovo Inizio un azionista solido. Non abbiamo scadenze o pressioni a breve. La nostra volont quella di fare una scelta oculata che possa garantire continuit. Per questo ci prenderemo tutto il tempo necessario. La ricerca di un azionista di maggioranza nel lungo periodo rimane comunque prioritaria nella nostra agenda”.

 Pietro Razzini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it