“Il decreto di Salvini porterà insicurezza. Su Genova gran pasticcio del governo”


Il capogruppo del PD alla Camera ha parlato a Rainews 24.

Graziano Delrio su decreto Salvini e Genova

Il capogruppo del PD alla Camera Graziano Delrio è stato questa mattina ospite di Rainews24 dove, in qualità non solo di rappresentante dell’opposizione, ma anche nei panni di ex ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stato intervistato a proposito del Decreto del Governo Conte su Genova. Delrio ha detto:

“Bisogna accelerare. Si è fatto molto con i proclami e poco con i fatti. Noi ci siamo resi subito disponibili, abbiamo dato suggerimenti al governo per fare presto e bene. Penso che si sia perso troppo tempo. Genova rischia di pagare un prezzo altissimo in termini di isolamento. Non dimentichiamoci che il porto è uno dei più importanti d’Europa. Una maggiore collaborazione e fiducia negli enti locali avrebbe potuto aiutare ad accelerare”

Poi gli è stato chiesto che cosa ne pensasse dell’atteggiamento del governo giallo-verde contro Autostrade e ha risposto:

“La questione di Autostrade è un po’ scivolosa. Forse era meglio costringere a collaborare, magari attivando un consorzio esterno. È corretto avviare una procedura di revoca, ma non si può dire che non ci metterà mai più le mani, perché un amministratore deve stare attento che quello che dice non ricada poi sullo Stato. Io avrei coinvolto anche loro per fare presto e bene. Il processo di revoca è lungo. C’è stato un po’ un pasticcio, perché è stato detto di affidare la costruzione a Fincantieri, poi si è scoperto che in termini di legge non è possibile”

Delrio ha anche commentato il Decreto Salvini sull’immigrazione e la sicurezza e ha spiegato:

“Introdurre l’associazione tra immigrazione e sicurezza è una mossa politica che può alimentare paure. Il discorso sull’immigrazione è molto più complesso. Le persone vanno rassicurate, va fatta vedere la realtà, cioè che quando c’è l’integrazione e ci sono politiche di immigrazione controllata queste paure diminuiscono. Invece il governo continua ad alimentarle, non so con quale risultato. Se si smantella il sistema di accoglienza dei Comuni Sprar, si genera ulteriore clandestinità e di conseguenza c’è il reale rischio che la pericolosità di quei clandestini aumenti. Quindi il decreto creerà più insicurezza

Sull’Europa la posizione di Delrio è critica nei confronti di alcuni leader, tra cui Macron, infatti il capogruppo del PD ha detto:

“I leader europei che credono davvero all’Europa non devono polemizzare con i Paesi fondatori che si sono anche sobbarcati alcuni problemi per anni, ma devono collaborare”

Infine, per quanto riguarda la politica economica, Delrio ha spiegato:

“Speriamo che si facciano le scelte giuste aiutando le imprese e i lavoratori riducendo il costo del lavoro e promuovendo una politica di investimenti. Noi siamo come una famiglia molto indebitata, non è che si possa comprare la Ferrari a tutti i figli, bisogna ridurre il debito per essere credibili e ottenere credito”




Link ufficiale: http://www.blogo.it/rss