“Il Napoli ha un gran futuro”


Davide e Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli. Lapresse

Davide e Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli. Lapresse

“La nostra famiglia ha tradizioni contadine. Il principio quello di seminare, il raccolto sar rigoglioso”. Cos Davide Ancelotti, degno figlio di pap Carlo, dai microfoni della radio ufficiale del Napoli, Kiss Kiss, rilancia la stagione degli azzurri guardando in prospettiva al bicchiere mezzo pieno, provando a togliere un po’ di depressione all’ambiente dopo l’uscita dai quarti di finale di Europa League con l’Arsenal. “Le competizioni europee si basano su partite dove se sbagli un tempo sei fuori. Bisogna analizzare cosa propone il calcio italiano e quello estero, siamo usciti contro una squadra con la quale ci giocavamo la competizione al 50 e 50, cosi come successo all’Inter. A volte sbagli un tempo e rischi di uscire, come successo a noi in un tempo a Londra”. In effetti l’impressione che l’Arsenal sia andato in controllo, abbassando i ritmi della sfida, proprio quando il Napoli viceversa non mai riuscito ad alzarli, senza riuscire a segnare un gol ai Gunners. Ma Ancelotti jr nega il discorso: “Non questo che si denota, quello di Empoli stato un brutto Napoli ma non per difficolt fisica. La squadra non in difficolt a livello fisico, assolutamente, basta analizzare i numeri delle partite. Posso solo dire che dal mio punto di vista che il San Paolo ha aiutato questa squadra in determinate partite, abbiamo rimontato alcune partite grazie allo stadio, se questo supporto sar maggiore allora sono sicuro che questa squadra potr andare di pi. Succede di avere difficolt contro una squadra che prepara la partita per una settimana mentre tu giochi il gioved”.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

ottimista
Certo, anche l’Atalanta doveva gestire l’impegno al gioved, la semifinale di Coppa Italia: “C’ rammarico per la sconfitta contro l’Atalanta. Il Napoli ha fatto la prestazione, per un’ora abbiamo fatto la miglior partita delle ultime, nel momento in cui l’Atalanta ha pareggiato abbiamo pagato lo sforzo fisico dell’ultimo periodo, l’Europa League assorbe tante energie. La pecca stata quella di non aver chiuso la partita. Ora dobbiamo blindare il secondo posto. L’obiettivo finire il campionato al meglio e di fare pi punti possibile con buone prestazioni, cominciando dalla partita di domenica a Frosinone”. Davide rimane ottimista: “Siamo arrivati in un gruppo che aveva certezze ben consolidate, abbiamo introdotto concetti nuovi che la squadra ha assimilato bene. Fino a dicembre abbiamo giocato molto bene, abbiamo segnato la strada per il futuro, questo mi lascia ottimista perch ora la squadra conosce la strada da percorrere, migliorer. Il Napoli uscito dalla Champions per un gol, immeritatamente. Poi chiaro che quando arriva Ancelotti le aspettative sono di vincere perch lui lo ha sempre fatto, ma per la vittoria servono diverse componenti che questa squadra sta maturando, e poi ci arriver a vincere qualcosa. Ci sono giocatori affermati: Allan stato convocato dalla nazionale brasiliana, cosi Fabian dalla Spagna, Meret il futuro della nazionale italiana”.


chiriches si opera
Stagione decisamente sfortunata quella di Vlad chiriches che dopo la rottura dei legamenti del ginocchio e un infortunio muscolare, luned con l’Atalanta dovuto uscire per la sublussazione della spalla sinistra. Il difensore romeno nei prossimi giorni sar sottoposto a intervento chirurgico per risolvere il problema. Per lui stagione finita.

 Maurizio Nicita 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it