il Venezia vince in 10, il Livorno ferma il Cittadella. Padova-Carpi 0-1


La festa del Venezia dopo il secondo gol di Di Mariano. LaPresse

La festa del Venezia dopo il secondo gol di Di Mariano. LaPresse

Dopo l’1-1 nell’anticipo tra l’Hellas Verona e la capolista Palermo, sei squadre in campo nel primo pomeriggio di sabato. Una doppietta di Di Mariano consente al Venezia di superare il Brescia. Il Carpi vince a Padova e lo avvicina in classifica. Il Livorno, ancora ultimo, ferma sul pari il Cittadella ma reclama per un rigore non concesso dall’arbitro. Alle 18 il Benevento ospiter il Perugia, mentre domani saranno in campo alle 15 Pescara-Ascoli e Spezia-Foggia e alle 21 Lecce-Cremonese. Completer il turno il posticipo di luned tra Crotone e Cosenza.

padova-carpi 0-1
il Carpi di Fabrizio Castori a sorridere al termine dello scontro in zona play-out sul campo del Padova. La squadra di Claudio Foscarini va sotto al 36’, complice l’errore del portiere Perisan, che non riesce a trattenere il tiro sul primo palo dell’ex Jelenic. Ora le due squadre sono separate da un solo punto in classifica: 10 ne ha il Carpi, 11 il Padova, che ha per giocato una partita in pi.



venezia-brescia 2-1
Prova di forza del Venezia di Walter Zenga, che in casa riesce a sconfiggere il Brescia e si rilancia in ottica playoff. A stendere la squadra di Eugenio Corini Di Mariano, che segna entrambe le sue reti nel primo tempo. Tra la prima e la seconda marcatura arriva l’espulsione di Falzerano, punito per un pestone a Tonali che viene interpretato come un fallo di reazione. Dopo i tentativi di Terragrossa, Donnarumma accorcia le distanze nel recupero. Vano il forcing finale dei bresciani.

LIVORNO-CITTADELLa 0-0
Muove la classifica il fanalino di coda Livorno, ma il punto ottenuto in casa contro il Cittadella va forse stretto ai toscani. Dopo l’incrocio dei pali colpito da Valiani con un tiro dalla distanza a inizio partita e il diagonale largo di Raicevic in apertura di ripresa, gli uomini di Roberto Breda protestano per un calcio di punizione assegnato dal direttore di gara Baroni per un contatto avvenuto all’interno dell’area degli ospiti. Finisce 0-0: un punto che permette al Cittadella di agganciare la Salernitana al terzo posto.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it