in gol Caputo, Boateng, Ferrari e Di Francesco


L'esultanza di Federico Di Francesco. Lapresse

L’esultanza di Federico Di Francesco. Lapresse

Sassuolo nel segno del numero 3: il terzo gol di Boateng in questo campionato regala il terzo successo casalingo ai neroverdi che superano l’Empoli con il punteggio di 3-1. E pensare che gli ospiti erano passati in vantaggio dopo meno di un minuto con Caputo ma Boateng (al 13′ del primo tempo con gli avversari in 10 per l’infortunio di Acquah), Ferrari (al 12′ della ripresa) e Di Francesco (al 40′) riescono a ribaltare il risultato. E’ proprio l’ex Bologna il protagonista della serata con due assist ed un gol di pregevole fattura. Emiliani e toscani privilegiano creare gioco piuttosto che distruggere quello avversario: ne consegue una partita pi che piacevole in cui il 4-3-3 “dezerbiniano” trova valida opposizione nel 4-3-1-2 di Andreazzoli.

che partenza
Inizio di gara ricco di emozioni: il pressing costante delle due squadre toglie spazio d’azione e tempo per ragionare ai possessori di palla, favorendo occasioni da gol a ripetizione. Il cronometro, infatti, non termina neppure il primo giro e gli ospiti sono gi in vantaggio. Capezzi ruba palla a Sensi e si invola verso l’area neroverde. Il suo cross al centro (leggermente deviato) trova Caputo pronto a colpire. Sassuolo costretto subito a reagire: Berardi, cinque minuti dopo, spreca un’ottima occasione. Il pareggio opera di Boateng che, al 13′, sfrutta l’assist vincente di Di Francesco e mette in rete di destro. Botta e risposta: le squadre non si risparmiano e nei minuti finali di frazione tornano a impensierire i portieri avversari: al 38′ Duncan costringe Terraciano alla deviazione in angolo. Poi l’Empoli con Zajc (41′ e 43′) va vicino al nuovo vantaggio. Caputo chiude il primo tempo con una brillante azione personale (45′): serve un intervento in scivolata di Ferrari per salvare i padroni di casa.


Il controllo di Lirola che ha poi servito l'assist per Di Francesco.

Il controllo di Lirola che ha poi servito l’assist per Di Francesco.

rosso ferrari
Anche nella ripresa Maietta e compagni entrano in campo con maggiore intensit: La Gumina al 6′ e Zajc al 9′ fanno tremare Consigli. Ma come nel finale del primo tempo, il protagonista giunge dalle retrovie: Gian Marco Ferrari, nato il 15 maggio 1992, segno zodiacale “toro”, vede rosso e incorna di testa il gol del vantaggio su azione di calcio d’angolo. L’Empoli fatica a riprendersi. Zajc al 26′ viene ammonito per simulazione: il suo secondo giallo. Espulsione inevitabile per il fantasista sloveno. La rete di Di Francesco (colpo di tacco molto simile a quello di Pastore in Roma-Atalanta) a cinque minuti dalla fine del tempo regolamentare chiude definitivamente il match (da segnalare per che sul controllo di Lirola, che ha servito l’assist all’ex Bologna, la palla esce dalla linea di fondo, episodio non ravvisato dal Var Pasqua) e regala il momentaneo secondo posto in classifica al Sassuolo, miglior attacco della Serie A con dodici gol. Una serata perfetta. Proprio come il numero tre.

 Pietro Razzini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it