Incredibile Allegri: 38 formazioni diverse in 38 partite! – La Gazzetta dello Sport


L’allenatore livornese si è confermato un mago del turnover grazie alla capacità di adattamento della sua squadra

Squadra che vince… si cambia. 185 formazioni diverse in 190 partite di campionato: nel suo ciclo alla Juve Allegri ha riconfermato lo stesso undici solo in cinque occasioni. E nell’ultima partita a Marassi il tecnico livornese non si smentirà: contro la Samp schiererà dal 1′ Carlo Pinsoglio al posto di Szczesny e Matheus Pereira. Per il terzo portiere sarà un debutto assoluto quest’anno con la maglia bianconera, mentre per il brasiliano sarà la prima da titolare.

fedelissimi

—  

La costante rotazione allegriana è stata frutto della necessità di dosare le forze per gli impegni serrati di Serie A, Coppa Italia e Champions League, ma anche della capacità di Max di adattarsi alle caratteristiche dell’avversario che doveva affrontare. Alle doti da affermato trasformista, l’allenatore bianconero ha, però, aggiunto la fiducia verso alcuni giocatori chiave che nel corso del tempo sono diventati l’ossatura del suo undici ideale: nella stagione su cui sta per calare il sipario, su 50 partite giocate solo Szczesny, Alex Sandro, Bonucci, Pjanic, Matuidi e, naturalmente, Cristiano Ronaldo hanno superato i 3000 minuti.

nessuno come max

—  

E i risultati hanno dato ragione al tecnico toscano: da quando ha ricevuto il testimone da Antonio Conte fino ad oggi, Allegri ha vinto 142 partite su 189 (3 match su 4), in attesa dell’ultimo capitolo della sua storia d’amore con la Vecchia Signora a Marassi. Nessun allenatore negli ultimi 5 anni è riuscito a fare meglio nei 5 principali campionati d’Europa. Un biglietto da visita di tutto rispetto in attesa di scoprire la prossima destinazione.


Link ufficiale: gazzetta.it