Incubo Fiorentina, dal sogno Champions alla zona salvezza – La Gazzetta dello Sport


Le scelte di Corvino, lo scontro Pioli-Della Valle e Montella che non decolla: già finito il ciclo di una squadra giovane

La Fiorentina ha festeggiato l’ultimo Natale con la zona Champions a soli tre punti. Nel mercato invernale i Della Valle hanno consegnato a Stefano Pioli un attaccante del valore di Muriel. Eppure cinque mesi dopo la squadra viola deve ancora conquistare la salvezza. Ma come è stato possibile capovolgere la stagione in maniera così clamorosa?

Le cause del crollo

—  

I motivi del crollo partono da lontano e dalle scelte estive fatte dal dirigente Corvino sul mercato. Cede Badelj, fulcro del gioco di Pioli che prova ad adattare Veretout; acquista Pjaca che si rivelerà un fallimento e Lafont che non ha ancora dimostrato il suo valore. Il risultato è una Fiorentina che non ha alzato il proprio livello. A far saltare definitivamente tutto per aria è lo scontro Della Valle-Pioli. Con l’allenatore che decide poi di dimettersi. E con l’arrivo di Montella, ognuno comincia a pensare al futuro.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO DI LUCA CALAMAI SULLA GAZZETTA IN EDICOLA


Link ufficiale: gazzetta.it