Insigne show: gol e assist. Colpo Benevento a Cittadella – La Gazzetta dello Sport


Nella semifinale d’andata dei playoff, i padroni di casa passano in vantaggio con Proia nel primo tempo, ma nella seconda frazione il centrocampista viene espulso e Coda completa la rimonta: 1-2

PRIMO TEMPO

—  

Colpo del Benevento a Cittadella nell’andata delle semifinali playoff di Serie B. I campani con Insigne e Coda nel secondo tempo rimontano il gol della prima frazione di Proia, espulso poi al 50′. I giallorossi sono ora favoriti per la finale contro la vincente tra Verona e Pescara (domani sera in programma l’andata) ma prima ci sarà da giocare il match di ritorno del 25 maggio al Vigorito.Venturato e Bucchi schierano le squadre a specchio col 4-3-1-2. Il Benevento parte fortissimo e il primo vero sussulto della partita arriva infatti al 7’ dai piedi di Coda: Maggio crossa dalla destra e il suo traversone innesca una serie di rimpalli che favoriscono l’attaccante, ma il suo tiro si infrange sul palo. Passano 3 minuti e i giallorossi vengono puniti dalla legge più vecchia del calcio: gol mancato, gol subito. Il Cittadella passa infatti in vantaggio al 10’ grazie al gol di Proia che insacca sugli sviluppi di un calcio di punizione di Branca. Verso la mezzora di gioco arrivano ancora due occasioni per i padroni di casa: Schenetti e Branca tentano la conclusione da fuori area ma trovano l’opposizione di Montipò. I sanniti tornano ad affacciarsi nell’area avversaria nei minuti finali della prima frazione, ma il tiro di Letizia è ordinaria amministrazione per Paleari. Si va quindi negli spogliatoi sul risultato parziale di 1-0.

SECONDO TEMPO

—  

Dopo l’intervallo gli uomini di Bucchi tornano in campo con un altro piglio e creano diverse occasioni. Ma è al 50′ che la partita cambia: Proia va in tackle su Viola e viene ammonito per la seconda volta, lasciando i suoi in 10 e rimediando la squalifica per il match di ritorno. Gli stregoni protestano poi al 57′ per un contatto sospetto in area di rigore su Armenteros, ma per l’arbitro Ghersini è tutto regolare. Il Benevento continua a spingere e trova il pareggio al 76′ con la rete del subentrato Roberto Insigne che approfitta di un assist involontario di Rizzo. Ancora il napoletano si rende protagonista del match all’83’: il suo cross dalla destra trova Coda che svetta in area di rigore e supera Paleari. All’88’ Armenteros ristabilisce la parità numerica, subendo un cartellino rosso dopo un fallo su Iori. Finisce dunque 1-2 e adesso il Benevento può sognare la finale e la Serie A.


Link ufficiale: gazzetta.it