Inter, a gennaio poco mercato. Se esce Candreva si pensa a un centrocampista



Non il caso di far partire troppo presto il countdown. Il mercato di gennaio (trattative aperte dal 3 al 18) non , per questa stagione, una priorit dell’Inter. La cosa di per s gi una notizia, dai connotati positivi per i tifosi: non ci sono emergenze d’infermeria che richiedano di correre ai ripari, e il progetto tecnico fino ad oggi sta rispettando in toto i piani della vigilia. All’Inter manca un punto per la qualificazione agli ottavi in Champions, ed terza in classifica, in piena zona per strappare la prossima qualificazione.

Per questo motivo, non sar un mercato invernale di “recupero” o di “rifondazione”. E anche chi si aspettasse un regalo di benvenuto del neo-presidente Steven Zhang destinato a rimanere deluso.


FFP
L’Inter infatti agir in questa sessione ancora in regime di “settlement agreement” con l’Uefa, per le sanzioni e il rientro all’interno delle regole del Financial Fair Play. Le limitazioni saranno superate in primavera, ma a gennaio la rosa, soprattutto in ottica Champions, dovr rimanere “economicamente” la stessa. Cio, per inserire un nuovo giocatore dovr esserne ceduto un altro per una somma uguale. Questa situazione fa s che si possa ipotizzare solo un ingresso in prestito in caso di un’uscita nelle medesime condizioni. In questo senso sono Antonio Candreva e Joao Mario, gi in odore di addio in estate, i possibili partenti: se la cessione prender forma, Ausilio e Gardini potrebbero aggiungere un centrocampista centrale (il ruolo che si rivelato pi corto) alla rosa di Spalletti.


Link ufficiale: gazzetta.it