Inter, dov’ finito il vero Perisic?


Un anno fa, di questi tempi, Ivan Perisic era il punto di forza della nuova Inter di Luciano Spalletti: 7 gol (compresa la tripletta al Chievo di inizio dicembre), 5 assist, partite da vero leader insieme con Icardi. Adesso il croato il grande punto interrogativo della squadra nerazzurra. Utilizzato praticamente sempre, non ha mai dato granch a questa Inter che vede all’orizzonte la sfida alla Juve e poi il match point (Tottenham permettendo) in Champions League contro il Psv. Due partite fondamentali, nelle quali i tifosi nerazzurri si aspettano di vedere Ivan in versione il Terribile.

mercato
Fin qui, invece, il croato stato uno dei giocatori pi deludenti: sempre brillante con la Croazia, a partire dal Mondiale; inconcludente in Serie A e Champions. La colpa, almeno a inizio stagione, stata imputata alle fatiche post Russia. Ma adesso non si pu pi parlare di Mondiale: Perisic gioca a sprazzi, non riesce a incidere, si spegne. E ovviamente l’Inter ne risente. In mezzo, ci sono anche le voci di mercato, con il numero 44 nerazzurro che strizza l’occhio all’Inghilterra, dove lo seguono e lo vogliono da tempo. Forse adesso il croato avrebbe bisogno di rifiatare un po’, ma Spalletti non sembra molto orientato a percorrere questa strada: finora Ivan in Serie A ha saltato solo il Frosinone, giocando le altre 13 partite (6 per tutti i 90 minuti); in Champions, invece, 5 partite su 5 da titolare e 411 minuti in campo. L’Inter, insomma, non fa a meno di lui ma i numeri non sono buoni: media voto 5,73, due partite da dimenticare contro Milan e Roma, un disastro contro l’Atalanta. Il tempo per riprendere la strada giusta c’, ma Ivan deve tornare Terribile pi velocemente possibile.


 Carlo Angioni 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it