Inter, Icardi-Lautaro: Spalletti riapre il duello


Mauro Icardi, 26 anni e Lautaro Mart

Mauro Icardi, 26 anni e Lautaro Martnez, 21 anni. Getty

Icardi e Lautaro, Lautaro e Icardi. Luciano Spalletti ha di fatto riaperto ieri sera un ballottaggio che sembrava chiuso e che a questo punto durer fino a fine stagione. Da un lato l’esigenza di non svalutare un patrimonio tecnico, dall’altra la voglia di puntare sulle motivazioni di un calciatore che con la Roma s’era ritrovato riserva: c’era questo dietro la scelta di Spalletti di schierare Icardi titolare. Scelta che non stata ripagata da una buona prestazione di Maurito, al di sotto della sufficienza, fermo a un paio di conclusioni ribattute e a un buon triangolo chiuso con Perisic.

fiducia
Eppure il segnale di fiducia di Spalletti va oltre. Ed tutto in un gesto di approvazione – il classico pollice all’ins – che il tecnico ha rivolto in maniera insistita a inizio secondo tempo all’ex capitano, dopo una buona giocata in protezione di palla su Bonucci. A Lautaro sono rimasti giusto otto minuti pi recupero della sfida alla Juve – cinque in meno di un girone fa a Torino -, una buona palla recuperata in attacco, un angolo conquistato e nulla pi. Lui che alla Gazzetta aveva confessato tutta la sua voglia di sfidare la Juve e CR7, s’ invece ritrovato in panchina, una di quelle panchine che poco ha digerito lungo tutta la stagione. Ora il Toro si ritrova a scalare nuovamente la montagna: chi sar il titolare a Udine sabato? Il duello apertissimo. E da qui in avanti a orientare Spalletti saranno la settimane di allenamento, ancor pi di gerarchie di spogliatoio.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Davide Stoppini 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it