Inter, rimonta della svolta? Risposta in due settimane


Luciano Spalletti. AFP

Luciano Spalletti. AFP

Dopo 6 anni di digiuno l’Inter ritrova la Champions League e la ritrova con un’emozionante rimonta che, per i tifosi, ha il sapore di resurrezione. “We are back”, la scritta che campeggia a inizio partita nella splendida coreografia della Curva Nord. “We are back” sembra essere il grido di Vecino e di tutto San Siro al fischio finale. Perch ieri sera, contro il Tottenham, i nerazzurri non hanno ritrovato solo la massima competizione europea, ma una forza prima di tutto mentale che pu rappresentare il nuovo inizio di una stagione iniziata non esattamente nel migliore dei modi.

tour de force
Ma se, dopo una serata del genere, viene facile parlare di “svolta”, “mentalit ritrovata” e “prova di forza” per la squadra di Spalletti, anche vero che saranno i prossimi 14 giorni a decidere se si trattato di un caso isolato o di una vera resurrezione: trasferta genovese contro la Sampdoria fissata a sabato prossimo, Fiorentina in casa nel turno infrasettimanale del marted successivo e poi Cagliari (ancora a San Siro) e Psv Eindhoven, rispettivamente sabato 29 e marted 3. Due settimane e 4 partite per confermare o smentire l’entusiasmo nerazzurro.


c’ ancora da migliorare
Ci pensa Luciano Spalletti a rimettere tutti nei binari dopo l’entusiasmo della Champions ritrovata. Prima rimonta nell’Europa che conta da quell’Inter-Barcellona del 2010, arrivata in modo rocambolesco e insperato, ed facile partire per la tangente dell’euforia, ma il tecnico sa che c’ tanto da lavorare: “Icardi e Nainggolan devono cercarsi di pi. Quei due sono l’anello di congiunzione che ci mancato” ha ammonito il tecnico toscano alla fine del match, che comunque ha partecipato all’entusiasmo generale: “Siamo sulla strada giusta. Questo risultato ci lascia una convinzione diversa sulle nostre potenzialit”.

prudenza ed entusiasmo
Prudenza ed entusiasmo da calibrare: questa la grande sfida delle prossime due settimane interiste. Per rialzare la testa in campionato servir un mix dei due ingredienti. Il girone Champions rimane di ferro ma l’Inter ieri ha dimostrato che pu giocarsela anche in un girone di ferro con Bara, Spurs e Psv. In campionato, con appena 4 punti in 4 giornate, i nerazzurri dovranno invece cambiare marcia e soprattutto tornare a “violare” San Siro. Le prossime partite daranno risposte attendibili (e molto attese dai tifosi).

 Chiara Di Paola 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it