“Io tra i responsabili”. Squadra in ritiro a Trigoria


Eusebio Di Francesco, 49 anni. LaPresse

Eusebio Di Francesco, 49 anni. LaPresse

Irriconoscibile. Senza gioco n idee. Senza un’anima. La Roma si sbriciola sotto i colpi del Bologna, nel pomeriggio pi buio per Eusebio Di Francesco da quando allenatore dei giallorossi. Difficile trovare le parole per dare un senso a questo black-out. “Se avessi le spiegazioni… Non sono riuscito a trovare le soluzioni e mi sento tra i responsabili”, esordisce il tecnico durante il collegamento con SkySport. Per Di Francesco in questo momento c’ un problema di atteggiamenti dei calciatori. “Sento parlare poco di atteggiamenti, di fuoco dentro. quello che serve con squadre come il Bologna quando devi fare giocate importanti, concretizzare occasioni a un metro dalla porta. Se perdi tutti i contrasti solo demerito tuo. Non sono abituato a cercare alibi, ma soluzioni. Non so dire con quale sistema di gioco andr avanti, devo cercare gli uomini giusti pi che i calciatori giusti”.

La Roma in crisi perde anche a Bologna. Deve cambiare allenatore?

Troppi errori
Di Francesco arrabbiato e si vede. E insiste: “Certe cose devi averle dentro: la voglia di vincere un contrasto, di mettere il piede. Parliamo di Milano: abbiamo preso il gol nel finale quando sembrava che potessimo vincere la partita nel secondo tempo. Oggi abbiamo sbagliato gol anche da un metro e questo non si allena. Abbiamo fatto 280 cross da 25 metri. I ragazzi non hanno avuto la lucidit di tentare quello che si prova in settimana”.


Difesa fragile
Il Bologna non aveva segnato gol nelle precedenti quattro partite: oggi ne ha realizzati addirittura due. Troppo facile contro questa Roma: “Questa squadra d la sensazione di avere poca solidit difensiva ed quello che ci sta facendo fare queste figuracce – continua Di Francesco -. Se la squadra non si rimessa in discussione dopo lo scorso anno? Nel calcio bisogna dimostrare anno dopo anno: paradossalmente ho lavorato pi tempo con i ragazzi dal ritiro, su certi meccanismi difensivi, e questo mi fa rabbia. Devo cambiare perch non posso accettare queste cose. Tutti lo scorso anno si sacrificavano: recuperavano tanti palloni, soprattutto davanti. In questo momento tutto contro di noi, i fatti ci condannano: dobbiamo stare zitti e pedalare”.

in ritiro
E adesso, a Trigoria, partito il ritiro dei giallorossi: questa, la decisione presa dalla dirigenza della Roma, con il placet di Di Francesco. La squadra rester nel centro sportivo fino al match di mercoled sera, quando affronter all’Olimpico il Frosinone. Sabato sar gi tempo di derby.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it