Iran, Mohammad si sposer solo dopo aver incontrato Baggio: Roby, che fai?


Mohamad Veniz intervistato da una tv persiana

Mohamad Veniz intervistato da una tv persiana

Roberto Baggio una leggenda dello sport, un’icona capace di travalicare ogni confine geografico. L’immagine del “Divin codino”, autentico marchio di fabbrica insieme alle giocate che hanno consacrato un talento unico, ha fatto innamorare il mondo intero. Come solo per i grandi dello sport, Baggio un mito che non tramonta mai, un punto di riferimento, un fuoriclasse da celebrare ogni qual volta sia possibile. E l’incredibile storia di Mohammad Dashti Zadeh n lampante testimonianza.

Roberto Baggio esulta dopo il gol alla Bulgaria a Usa ‘94. Ap

Roberto Baggio esulta dopo il gol alla Bulgaria a Usa ‘94. Ap

il sogno
Mohammad vive nell’hinterland di Bushehr, a Chahkootah, in Iran, di mestiere fa il barbiere e ha un sogno: incontrare Roberto Baggio, il suo idolo in assoluto. Pi che un sogno, una vera e propria vocazione, quasi un’ossessione: Mohammad veste con la maglia di Roby, ne imita la pettinatura praticamente da sempre, sostiene addirittura di somigliargli. E ancora: ogni anno festeggia il compleanno del codino (ormai ex da un po’) pi famoso del mondo e, citando testualmente, “quando si emoziona i suoi occhi diventano verdi come quelli di Roby”.


che passione!
In un’intervista ad una tv persiana, in cui racconta non solo la sua venerazione per Baggio ma anche una storica passione per il calcio nostrano, mostra il suo incredibile arsenale: decine e decine di maglie delle pi importanti squadre italiane. Piccolo particolare: Mohammad, oltre a fare il parrucchiere, fa anche il sarto e quelle maglie le ha cucite proprio lui.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

quella volta con collina
Un sogno talmente forte da spingere Mohammad a fare qualsiasi cosa pur di sfiorare l’idea di poter anche solo arrivare, indirettamente, al suo idolo. Come quella volta in cui dorm sopra una panchina dell’aeroporto di Teheran, a pi di mille km da Chahkootah, per poter consegnare una lettera a Pier Luigi Collina, in visita in Iran, sperando che magari quest’ultimo la facesse pervenire a Baggio…

la grande richiesta
Cosa non si fa per incontrare i propri campioni! Anche mettere in pausa l’amore: Mohammad infatti non si sposer fino a quando non sar riuscito a stringere la mano a Roberto Baggio. Chi, tra gli amanti del pallone, non vorrebbe incontrare Roby almeno una volta nella vita? Siamo convinti che Mohammad, con la sua storia, meriti davvero di vivere finalmente questa emozione. E anche la sua promessa sposa. Roby, che fai?

 Roberto Fazio 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it