“Juve, con l’Atletico ce la puoi fare. Icardi? Era il mio capitano, lo scelsi io all’Inter”


Il c.t. della Nazionale, Roberto Mancini, ospite ieri in tarda serata a Tiki Taka ha affrontato diversi temi. Dal caso Icardi alle chance di rimonta della Juve in Champions al Milan di Gattuso per finire con gli azzurri.

nazionale
“Come sta la Nazionale? Ci vuole un po’ di tempo ma siamo sulla buona strada. C’ una generazione di ragazzi giovani che hanno bisogno di giocare e di fare esperienza. In che ruolo schierare Zaniolo? Di Francesco lo conosce bene, lo vede tutti i giorni e sa dove pu giocare – spiega il mister azzurro parlando del giovane talento della Roma -. bravo e in questo momento gli sta andando tutto bene. Io credo sia una mezzala. L’avevo seguito all’Europeo Under 19, non sapevo neanche fosse dell’Inter perch durante quel torneo stava andando alla Roma”. A Marsiglia si sta rialzando Balotelli. Pu essere il futuro dell’Italia? “Seguiamo tutti, Mario ha iniziato bene a Marsiglia facendo 3 gol in 4 partite. L’obiettivo formare una squadra pronta per fare bene all’Europeo. Certo, l’Italia deve sempre partecipare per puntare alla vittoria”.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

champions
Dall’Italia alla Juventus. Servir un’impresa per raggiungere i quarti di Champions, dopo il k.o. di Madrid con l’Atletico. “Devono giocare sapendo di dover fare tre gol – risponde il Mancio -. Sono una squadra esperta, l’anno scorso ne hanno fatti tre a Madrid con il Real e potrebbero farli anche questa volta”. Soprattutto perch ora c’ Cristiano Ronaldo. “In Champions non sta facendo quello che ha fatto in passato anche perch negli scorsi anni aveva fatto benissimo. In campionato sta segnando, il primo anno e in Italia pi difficile rispetto alla Spagna, dove giocava nella migliore squadra in assoluto. Ma sta facendo una stagione positiva”. Non poteva mancare la domanda su Simeone: “Che allenatore ? Lui sempre stato un giocatore di grande carattere. Ha dato un’impronta a questa squadra che difficilissima da affrontare. Poi in casa diventano fastidiosi in certe situazioni. una squadra di carattere come lo era Simeone quando giocava. Il gesto al gol dell’Atletico contro la Juve? Sono cose che accadono e che accadranno ancora. Ha fatto un brutto gesto e anche lui lo sa. Se lo squalificheranno, si prender la squalifica”.

Rino Gattuso, tecnico del Milan. Getty

Rino Gattuso, tecnico del Milan. Getty

il milan
Altro tecnico di carattere Rino Gattuso, che con il Milan attraversa un bel periodo. ” una squadra con degli ottimi giocatori, soprattutto gli ultimi due acquisti di gennaio. Sta costruendo una buona squadra e ci vuole tempo. Non so se volesse fare l’allenatore quando era un giocatore ma conosce molto bene il calcio. Donnarumma ha ritrovato serenit dopo la scorsa stagione tormentata? un ragazzo giovane che sta ancora maturando nonostante le molte presenze in Serie A. In Nazionale sempre andato bene ma a livello di portieri non abbiamo difficolt. Oltre a lui ci sono Sirigu, Perin e Meret”.

icardi
All’Inter invece continua a tenere banco il caso Icardi. Fu proprio Mancini a consegnare la fascia di capitano a Maurito, quando era il tecnico dei nerazzurri. “La decisione di dare la fascia a Icardi ai tempi dell’Inter? Io non ho mai avuto problemi con lui, per me era un giocatore fondamentale e che poteva essere importante per la storia dell’Inter. C’era da scegliere il capitano e scelsi lui”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it