“Juventus fortissima, niente alibi. Higuain deve reagire”


Gennaro Gattuso, 40 anni, allenatore del Milan. Afp

Gennaro Gattuso, 40 anni, allenatore del Milan. Afp

Il Milan fa match pari con la capolista Juventus, ma deve inchinarsi ai bianconeri al termine del posticipo serale di San Siro. Una partita che sarebbe potuta svoltare con il calcio di rigore concesso ai rossoneri: il grande ex Gonzalo Higuain si per fatto parare il tiro dal dischetto che sarebbe valso il momentaneo 1-1. Nel dopo gara, il tecnico rossonero Gennaro Gattuso ha commentato la prestazione dei suoi: “Non ci attacchiamo a nessun alibi: n al possibile secondo giallo di Benatia n alle assenze. Oggi affrontavamo una squadra nettamente pi forte di noi, costruita per vincere negli anni e che adesso probabilmente la squadra pi forte d’Europa alla pari con il Barcellona e il Manchester City. La differenza si vista, ma la mia squadra mi piaciuta perch non si mai fatta schiacciare: siamo stati in partita fino al secondo gol, quando abbiamo commesso l’ingenuit che ci ha definitivamente condannato, ma nella prima parte del secondo tempo con qualche fiammata siamo riusciti a creare anche qualche situazione interessante. Per giocare questa Juve si spendono tante energie, e probabilmente ancora non siamo pronti per reggere novanta minuti a questi ritmi”.

rigore galeotto
Gattuso dribbla le polemiche anche quando viene interpellato sulla scelta di far calciare il rigore a Higuain: I nostri rigoristi sono Kessie, Suso, Higuain e Calhanoglu, e a loro lascio la massima libert di decidere chi debba calciare dagli undici metri. Gonzalo se l’ sentita, il portiere stato bravo a pararglielo e andiamo avanti. Per quanto riguarda la sua espulsione, spero che si scusi con l’arbitro per l’atteggiamento che ha avuto nei suoi confronti: per la sua esperienza e l’importanza che ha per noi sa bene che non pu permettersi una reazione di questo tipo, anche se la sua situazione psicologica non era certo facile. Adesso dovr essere bravo a reagire e a concentrarsi su ci che deve fare in campo, evitando di farsi prendere dal nervosismo. Gli infortunati? Durante la sosta spero di recuperare Calabria, mentre per gli altri i tempi saranno pi lunghi”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it