Juventus Women campionessa d’Italia. Alla Fiorentina il secondo posto


La Juventus femminile esulta. LaPresse

La Juventus femminile esulta. LaPresse

La Juventus campionessa d’Italia 2018-19. Le ragazze allenate da Rita Guarino hanno battuto il Verona 3-0 e portato uno scudetto a Torino non meno importante di quello maschile. E non per parit di genere: quello di quest’anno un titolo speciale, il primo campionato organizzato dalla Figc e nell’anno del Mondiale femminile, che si giocher in Francia dal 7 giugno al 7 luglio e alla cui fase finale l’Italia mancava da vent’anni.

LA SBLOCCA EKROTH
A Verona la Juve scende in campo in contemporanea con Fiorentina e Milan perch all’ultima giornata tutto aperto: scudetto, secondo posto che porta in Champions e salvezza. La Juve padrona del suo destino, con un successo riesce a tenere dietro le viola distanziate da un punto e le rossonere a -2. Dopo una prima fase di studio le bianconere si portano in vantaggio al 33′ grazie a un gol della difensore Ekroth sugli sviluppi di un angolo e la sponda di Girelli. Ed proprio quest’ultima che al 56′ in pratica ipoteca il titolo firmando il raddoppio con un bel diagonale di sinistro. Sulle ali dell’entusiasmo c’ spazio anche per il terzo gol firmato dalla britannica Aluko al 68′, che sul filo del fuorigioco si incunea in area sulla destra e batte il portiere del Verona.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

FIORENTINA SECONDA
Nel frattempo la Fiorentina batte in casa la Roma 2-1 con reti di Mauro e Vigilucci e conclude al secondo posto, che significa qualificazione alla Champions League. Delusione invece per il Milan, sconfitto inaspettatamente in casa dal Chievo 2-1, che agguanta cos la salvezza ai danni del Bari.

CLASSIFICA
Juventus 56, Fiorentina 55, Milan 51, Roma 36, Mozzanica 33, Sassuolo* 30, Florentia* 27, Tavagnacco* 24, Valpolicella 20, Verona 19, Bari 15, Orobica* 5. Squadre con l’asterisco in campo alle ore 15. Verdetti: Juventus campione d’Italia e qualificata in Champions League, Fiorentina qualificata in Champions League, Bari e Orobica retrocesse in Serie B.

 Giulio Saetta 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it