La Campania è la prima ZES d’Italia


Agevolazioni fiscali e meno burocrazia per chi investirà in Campania.

Napoli - Vesuvio

Sarà la Campania la prima zona economica speciale dell’Italia, che si aggiungerà così alle oltre 2.700 ZES distribuite in tutto il Mondo, dalla Cina a Dubai, passando per l’India e la Polonia, ma anche Corea Del Nord e Filippine.

Il governo di Paolo Gentiloni, in uno dei suoi ultimi atti, aveva disposto l’istituzione di ZES anche nel nostro Paese, con l’obiettivo di incentivare la crescita del Mezzogiorno e attrarre anche investimenti stranieri, forte di una serie di agevolazioni fiscali e deroghe normative in vigore soltanto in una determinata zona economica speciale, indipendentemente dal Paese in cui si trova.

Oggi è stato il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, in visita a Nola, è confermare che la prima ZES italiana sarà proprio la Campania. Si partirà già la settimana prossima:

Le imprese potranno venire ad investire qui. Questa settimana con l’ultimo atto del governo, che è la formazione del comitato di indirizzo, facciamo partire la prima zona economica speciale d’Italia e sarà la Campania.

Di Maio ha spiegato che le nuove e le vecchie imprese che vorranno investire in Compania potranno godere di meno tasse e anche meno burocrazia:

È una grande occasione per la nostra regione e la seguiremo passo passo perchè non bastano solo le zone economiche speciali ma dire alle imprese di venire ad investire con un regime semplificato e un percorso agevolato per il fisco è una buona occasione per i campani.

Si tratta di un primo passo importante per la crescita del Mezzogiorno e, anche se non è chiaro con quali tempistiche, l’esempio della Campania dovrebbe essere seguito da altre ZES sul territorio italiano. Il cosiddetto Decreto Sud, infatti, ne prevedeva almeno cinque in altrettanti regioni del Sud Italia – Calabria, Campania, Sicilia, Basilicata e Puglia – con oltre 200 milioni di euro stanziati per questo scopo tra il 2018 e il 2020.

In diretta da Nola

Posted by Luigi Di Maio on Sunday, September 16, 2018




Link ufficiale: http://www.blogo.it/rss