“Lautaro e Icardi? Potevamo andare in vantaggio, ma…”


Luciano Spalletti, tecnico dell'Inter. Ansa

Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter. Ansa

Lautaro e Icardi dal 1′ non hanno funzionato. Luciano Spalletti inizia cos la sua analisi di Torino-Inter, finita 1-0 per i granata. “Ci potevano dare uno spunto nell’1 contro 1. Perch li ho schierati insieme? Perisic ha un fastidio per una botta, Politano ha rischiato anche giocando quei 20 minuti e Keita non a disposizione. Si fatta una scelta diversa, si cercato di non perdere i duelli e di andare avanti con le due punte per creare di pi. Un po’ di situazioni nel primo tempo potevano dare in vantaggio, quando si sono chiusi stata dura”. Ma cosa mancato all’Inter di oggi? “Dobbiamo fare ordine su quelli che sono i principi della squadra, il gioco che dobbiamo sviluppare in modo pi lineare. I giocatori vengono portati a tenere pi la palla, cos dopo nei contrasti non hanno quella forza che serve”.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

il caso perisic
Ufficialmente il croato era in panchina per una botta, ma non un mistero che le voci di mercato si moltiplicano, con il vicecampione del mondo che avrebbe chiesto la cessione. “Perisic possono dire quello che vogliono, ma restano di propriet della societ. Per andare via, serve qualcuno che li paghi. Non possono andare via gratis. Se non vuole giocare, come ha detto Marotta, chiaro che star fuori, non ci sono problemi. Se uno pensa di non poter dare un contributo si aiuta a stare fuori”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it