Lazio, aria di rivoluzione: Lazzari, Biraschi e Wesley i nomi caldi – La Gazzetta dello Sport


Parecchie uscite e alcuni addii eccellenti: la rosa biancoceleste verrà stravolta dal mercato

Al di là del rebus Inzaghi in panchina, la Lazio va verso una vera e propria rivoluzione. La squadra verrà rifondata e ringiovanita. Una scelta che parte soprattutto dall’ottavo posto raggiunto in campionato, troppo distante dalle aspettative di inizio stagione che puntavano a quel salto in Champions, sfuggito all’ultima giornata della stagione scorsa. La conquista della Coppa Italia ha ridato entusiasmo, consegnando anche un posto in Europa League, ma non ha cambiato i programmi. Si punterà a un paio di rinforzi per reparto, elementi in grado di poter agire da titolari.

Situazione

—  

Il settore che, salvo sorprese, non si accinge a cambiamenti è quello dei portieri. Proto sarà ancora il vice di Strakosha, ormai punto fermo dei biancocelesti, pur se dalla Premier potrebbero rinascere certe attenzioni. In difesa, nel mirino due acquisti: andrà via Wallace e si cerca un’alternativa a Radu. Le indicazioni positive scaturite dall’arrivo di Acerbi potrebbero far puntate nuovamente su un nome già rodato in Serie A, così è tornata attuale la pista per Davide Biraschi del Genoa. Incerto il futuro di Bastos, rilanciato comunque nella seconda parte della stagione. In uscita Patric.

Centrocampo e attacco

—  

A centrocampo, si sta ripartendo con il riscatto di Romulo (due milioni di euro al Genoa), ma il brasiliano non sarà il titolare per la fascia destra. Dinanzi a un offerta interessante, Marusic sarebbe ceduto e in quel caso sarà rispolverato un obiettivo della scorsa estate, Manuel Lazzari della Spal. La trattativa con il club emiliano avrebbe una corsia privilegiata attraverso Murgia, il centrocampista trasferito in prestito da gennaio e rilevatosi tra i protagonisti della salvezza della squadra di Semplici. Le partenze di Luis Alberto e Milinkovic potrebbero inoltre ridisegnare nuovi assetti a centrocampo. Ai saluti Badelj: lo cerca il Bordeaux. Si cerca un’alternativa a Lulic: Durmisi non ha convinto e Lukaku dovrà completare il recupero. Possibile prova d’appello per Berisha, considerato però tra i panchinari. In avanti, prosegue la trattativa per Wesley del Bruges, che può anche giocare in coppia con Immobile. Confermatissimo Correa. Andrà via Caicedo, che ha il contratto in scadenza nel 2020: richiesto pure in Cina e negli Emirati Arabi. Dal Mondiale Under 20 si attendono novità per valutare i progressi di Neto con il Portogallo.


Link ufficiale: gazzetta.it