Lazio, Caicedo al primo gol sotto la Nord. Ora lui l’uomo in pi di Inzaghi


 Felipe Caicedo, 30 anni. Getty

Felipe Caicedo, 30 anni. Getty

Sul trono del gol. Quanto piace quella foto postata su Instagram. Verso i 16 mila like Caicedo con Immobile sotto la Curva Nord. Dopo il gol che ha lanciato la vittoria della Lazio contro l’Udinese, tutta la gioia del 30enne ecuadoriano al fianco del bomber biancoceleste. Una rete importante per riavviare la corsa verso l’Europa, senza abbandonare il sogno Champions, ma anche perch ha portato Caicedo a quota cinque reti in campionato: dopo il Immobile (14 gol) ora il secondo marcatore della Lazio. Ha segnato sotto la Curva Nord e la sua esultanza stata inevitabilmente speciale: celebrata anche sulla pagina ufficiale della lega Serie A

Nel cuore del tifo biancoceleste era per definitivamente entrato il 2 marzo scorso dopo il gol che aveva spianato la strada per vittoria (3-0) nel derby. Quando Caicedo colpisce, prima di tutto sblocca il risultato e poi lo scorta verso i tre punti: sempre cos nelle cinque reti di questo campionato.


RILANCIO
Caicedo con Immobile a far festa dopo il gol non solo l’immagine della Lazio che riabbraccia la vittoria dopo tre giornate, ma il riflesso di un’intesa che sta diventando una risorsa in pi per l’attacco di Inzaghi. Il gol dell’ecuadoriano stato infatti innescato da un assist pregevole di Immobile, per gi prima una loro combinazione aveva prodotto le prove generali per il vantaggio della Lazio. Contro l’Udinese Caicedo ha preso il posto dell’infortunato Correa, ma ormai pu ritenersi l’attaccante in pi per Inzaghi considerato anche il peso dei suoi gol. Sono stati del tutto cancellati quei fischi che a inizio campionato irrompevano sul suo nome alla lettura delle formazioni. Il gol sciupato a Crotone considerato tra i maggiori rimpianti per la Champions sfuggita un anno fa stato dimenticato. Ora Caicedo vuol farsi ricordare solo per i gol che possono far ancora sperare alla Lazio di rientrare in gioco per il quarto posto.

 Nicola Berardino  

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it