Lazio ed Adekanye promessi sposi, firmerà un quadriennale – La Gazzetta dello Sport


L’attaccante olandese di origini nigeriane guadagnerà circa un milione a stagione. Mercoledì era all’Olimpico per la vittoria della Coppa Italia

FESTEGGIAMENTI

—  

Questo matrimonio s’ha da fare. Al punto che lo sposo si è già fotografato in compagnia della futura moglie. Un mese fa (il 16 aprile) Bobby Adekanye, attaccante olandese di origini nigeriane, classe 1999, è stato visto a Formello in compagnia del direttore sportivo Igli Tare. Ha visitato il centro biancoceleste e trovato l’accordo per il contratto (quadriennale a circa un milione l’anno) che lo legherà al club capitolino a partire dal prossimo primo luglio. In quei giorni Bobby, che si svincolerà dal Liverpool utilizzando la legge Bosman, aveva anche pubblicato un post significativo sui social: “Non vedo l’ora arrivi la prossima stagione”. Freme, al punto che mercoledì era presente allo stadio in occasione della finale di Coppa Italia vinta dalla Lazio contro l’Atalanta. Un ottimo esordio, anche se in borghese, non solo avendo assistito al trionfo della squadra di Inzaghi, ma avendo ora la certezza di poter giocare in Europa League l’anno prossimo e di poter contendere la Supercoppa italiana alla Juventus (luogo e data ancora incerti). Benché il suo passaggio in biancoceleste non sia ancora ufficiale (ma l’annuncio arriverà a breve) Adekanye non ha fatto nulla per nascondere la propria presenza all’Olimpico. Al contrario: a fine partita ha fatto un selfie accompagnato dalla didascalia “Vamos” e ha fotografato prima il pubblico laziale e poi Lulic intento ad alzare la Coppa. Foto piuttosto spinte e significative, anche perché proprio in queste ore Bobby ha ufficializzato il proprio addio al Liverpool: “Sono arrivato 4 anni fa che ero ancora un bambino – ha scritto su Instagram –, oggi me ne vado da uomo. Non è facile trovare le parole giuste per ringraziare il Liverpool per tutto quello che mi ha dato in questi anni. Ma grazie a ogni allenatore, ogni compagno e ogni membro dello staff che mi è stato vicino. Non so quando o come, ma un giorno ci rivedremo. Tiferò affinché il Liverpool vinca la prossima finale di Champions League. You’ll never walk alone”. Divorzio sicuro, come l’accordo con la Lazio. Perché questo matrimonio s’ha da fare. Specie viste le premesse…


Link ufficiale: gazzetta.it