Lazio-Milan, Anna Falchi: “Crediamoci”. Federica Fontana: “Un punto va bene”


La laziale Anna Falchi e la rossonera Federica Fontana.

La laziale Anna Falchi e la rossonera Federica Fontana.

Oggi alle 18 si gioca all’Olimpico una sfida sempre affascinante. Che gara vi aspettate?

FALCHI: “Una partita bella e divertente, anche perch, come accade quasi ogni domenica, sar allo stadio. Quello che conta vincere con una grande, cosa che quest’anno non ci ancora riuscita: ora di spezzare questa catena negativa che ci ha fatto anche fare pessime figure come contro l’Inter all’Olimpico. Siamo troppo emotivi, ma se vogliamo davvero dire la nostra bisogna cambiare rotta e mettere in campo rabbia e motivazione”.
FONTANA: “Sar un confronto equilibrato, al contrario di quanto si visto nel match con la Juve… Oggi potrebbe vincere davvero chiunque. Il Milan purtroppo ha ancora tanti infortunati e gioca senza Higuain, mentre la Lazio recupera alcuni elementi importanti. Ma noi non possiamo pi permetterci di sbagliare, dobbiamo tornare ad essere concreti, anche se purtroppo con il Milan quest’anno tutto una gran fatica”.

 Anna Falchi. Anna Falchi.

Anna Falchi.

Lazio e Milan sono entrambe in corsa per il quarto posto. Un pareggio vi andrebbe bene?

FALCHI: “Mai! Soprattutto in casa pretendo una vittoria netta. vero, alla fine noi e il Milan ci giochiamo il quarto posto, anche se io non escluderei ancora la Roma. Ma la mia Lazio una bella squadra, nonostante le cessioni abbiamo trovato giocatori importanti come Acerbi e abbiamo una panchina importante. certo, un punto andrebbe benissimo, no? Poi all’Olimpico…”.
FONTANA: Ci che conta davvero non essere battuti perch in uno scontro diretto significa perdere due volte: se solo vogliamo sognare la qualificazione in Champions dobbiamo riprendere in mano il campionato e guadagnare punti, anche uno alla volta. In panchina ci sono due ex giocatori, in campo tanti talenti in grado di fare la differenza”.

Su chi puntate?


FALCHI: “Inzaghi, allenatore di grande eleganza e capacit di controllo in ogni situazione, pare voglia provare il 3-4-2-1 con Correa e Luis Alberto dietro a Immobile. Ecco, per me Ciro, in fatto di gol e assist, quello che pi di tutti pu decidere un incontro, ma stavolta voglio puntare anche su Caicedo, che quest’anno e esploso Il Milan alle prese con qualche infortunio di troppo e la squalifica di Higuain, se devo proprio dire chi mi spaventi di pi scelgo Suso e Kessie.”.
FONTANA: “Senza Higuain non sar facile, ma Cutrone ha tutto per poter dire la sua in una partita del genere. Della Lazio temo un po’ Patric, pu sembrare strano, lo so, ma ho letto alcune dichiarazioni e mi sembra muoia dalla voglia di batterci! Quanto a Gattuso, da solo non pu certo cambiare le cose. Chi ha davvero modo di dare una svolta a questa stagione la societ, a cui chiedo al pi presto di incastrare tutti i tasselli, in campo e fuori, per poter tornare a dare il meglio”.


Federica Fontana.Federica Fontana.

Federica Fontana.

Siete anche voi nel gruppo, sempre pi numeroso, di chi sostiene che lo scudetto sia ormai della Juve?

FALCHI: “Ovviamente s ed giusto che sia cos: visti i giocatori che pu vantare tra campo e panchina sarebbe grave il contrario! La distanza abissale ed chiaro che dispiaccia. Alla fine ci esaltiamo per quella mezza volta in cui pareggia, ma c’ poco da fare, sta comodamente una spanna o due avanti a tutte. E pensare che il loro vero obiettivo la Champions League…”. FONTANA: “La Juventus, purtroppo, ha una marcia in pi. Dispiace, soprattutto se penso che una volta eravamo noi a guardare sistematicamente tutti dall’alto. Napoli e Inter possono darle un minimo fastidio, ma alla fine vinceranno ancora i bianconeri. Quanto a noi, come dicevo, ci giocheremo punto su punto un posto tra Champions e Europa League. Ma serve concentrazione”.

Lazio e Milan quest’anno sono entrambe impegnate in Europa League, torneo che spesso viene sottovalutato.


FALCHI: “Stiamo andando benissimo, con le straniere ci togliamo sempre grandi soddisfazioni ed giusto puntare forte anche su questo torneo, visto pure che la vittoria d l’accesso diretto in Champions. Dovendo dare un voto a questa prima parte di stagione della Lazio, tra campionato e coppe, dico 7, che sarebbe stato 8 se avessi visto in campo pi rabbia. Siamo forti, ma dobbiamo iniziare a credere davvero in noi stessi, facciamo vedere a tutti che devono aver paura. A partire da stasera con il Milan”.
FONTANA: ” una competizione importante, non solo perch potresti alzare una coppa a fine stagione, che non fa mai male, ma anche perch – come dimostra Mourinho – ti pu aprire le porte della Champions. Le partite per sono mediamente pi difficili di quelle in campionato, quindi il mio suggerimento non perdere di vista nessuno dei due obiettivi. Certo, con la rosa attuale non so quanto possiamo reggere, ma io sono una tifosa e mi permesso sognare. E poi a gennaio chiss…”.

 Elisabetta Esposito 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it