Le probabili formazioni della 21esima giornata di Serie A


Ultima giornata di campionato prima della fine del calciomercato. Al fantacalcio sarà un turno da valutare per bene, anche e soprattutto in ottica asta di riparazione. Sarebbe opportuno arrivarci con una vittoria, ecco perché non si possono sbagliare le scelte di formazione. Si parte sabato alle 15 con Sassuolo-Cagliari, l’anticipo delle 20.30 tra Milan e Napoli è la prima sfida d’alta classifica, ma attenzione domenica ad Atalanta-Roma (ore 15), Torino-Inter (ore 18) e Lazio-Juventus (ore 20.30). Si chiude lunedì con Empoli-Genoa (ore 20.30). Ecco le indicazioni che ci arrivano dai 20 ritiri delle squadre di Serie A.

Khouma Babacar, attaccante del Sassuolo. Lapresse

Khouma Babacar, attaccante del Sassuolo. Lapresse

sassuolo-cagliari
Sabato ore 15Sassuolo Boateng se ne è andato, davanti probabile il tridente Berardi-Babacar-Djuricic. Di Francesco potrebbe recuperare per la panchina. In mezzo al campo mancherà Sensi (squalificato), mentre Duncan (uscito malconcio dalla gara con l’Inter) stringerà i denti: Magnanelli in regia con Locatelli da interno. In difesa ballottaggio aperto tra Magnani e Peluso.


Cagliari Rientra in difesa Ceppitelli, che farà coppia al centro con uno tra Pisacane e Romagna. Dubbio a centrocampo tra Bradaric e Cigarini. In attacco confermato Birsa dietro al duo Joao Pedro-Pavoletti.

sampdoria-Udinese
Sabato ore 18Sampdoria Bereszynski potrebbe riprendersi il posto da terzino destro, scalzando Sala. A centrocampo riecco Linetty nel ruolo di mezzala sinistra. Davanti Ramirez è stato fermato dal giudice sportivo, mentre Caprari è k.o.: da trequartista ci sarà Saponara, mentre in coppia con Quagliarella giocherà uno tra Defrel (favorito) e Gabbiadini.

Udinese Mandragora e Pussetto tornano dalla squalifica, ma solo il primo dovrebbe partire dal 1′. De Paul avanza sulla trequarti nel 3-5-1-1, con Okaka più di Lasagna da unica punta. D’Alessandro ancora favorito da esterno sinistro sul nuovo acquisto Zeegelaar.

milan-napoli
Sabato ore 20.30Milan Il nuovo arrivato Piatek potrebbe debuttare a partita in corso, lasciando la maglia da titolare a Cutrone. In tre rientrano dalla squalifica: Romagnoli giocherà al fianco di Musacchio in difesa, Calabria terzino destro e Kessie da interno destro. Calhanoglu torna nel tridente, Borini si riaccomoda in panchina.

Napoli In forte dubbio Allan, ufficialmente per un problema alla schiena, anche se i maligni vociferano ci siano sotto manovre di mercato. Dovesse mancare il brasiliano, vicino a Fabian Ruiz ecco Diawara, con Zielinski a sinistra e Callejon a destra. Capitan Hamsik Al centro della retroguardia, Koulibaly si riprende il suo posto, a discapito di Maksimovic. Potrebbe rivedersi Ghoulam sulla fascia sinistra, mentre in attacco riecco Insigne con uno tra Milik (favorito) e Mertens.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

chievo-fiorentina
Domenica ore 12.30Chievo Di Carlo perde per squalifica sia Kiyine che Bani, ma spera che arrivino buone notizie dall’infermeria: l’unico che potrebbe tornare disponibile, però, pare Barba. A centrocampo cerca spazio Rigoni, con Giaccherini che dovrebbe avanzare alle spalle di Stepinski (favorito su Meggiorini) e Pellissier.

Fiorentina Biraghi e Fernandes fermati dal giudice sportivo: da terzino sinistro agirà il giovane Hancko, mentre a centrocampo si dovrebbe tornare all’antico con il trio Benassi-Veretout-Gerson. In attacco Simeone e Mirallas si giocano una maglia: se il belga vince il ballottaggio, Muriel farà il centravanti.

atalanta-roma
Domenica ore 15 Atalanta Rispetto alla formazione che ha stravinto in casa del Frosinone, Gasperini potrebbe operare un solo cambio: dentro Palomino, fuori Djimsiti. Per il resto, Castagne ancora favorito su Gosens, Pasalic su Pessina. Ancora indisponibile Freuler, panchina per Masiello.

Roma Il dubbio dell’ultima ora riguarda Fazio: il difensore argentino potrebbe essere costretto al forfait, lasciando spazio a Marcano. De Rossi e Florenzi sono tornati ad allenarsi in gruppo, ma solo il secondo ha chance reali di partire dal 1′, da terzino o addirittura da ala, se dovesse essere confermato Karsdorp da laterale basso a destra. Sicuro di essere nell’undici titolare Cristante, il suo compagno in mediana sarà uno tra Nzonzi e Pellegrini: nel primo caso, l’ex centrocampista del Sassuolo potrebbe agire da trequartista con Zaniolo a destra nei tre dietro a Dzeko.

bologna-frosinone
Domenica ore 15Bologna Inzaghi insiste sul 4-3-3, con Orsolini e Sansone ad accompagnare Palacio nel trio d’attacco. A centrocampo Soriano dal 1′, mentre in difesa Calabresi sarà schierato a destra, con Dijks a sinistra.

Frosinone Ciociari molto attivi sul mercato. Sono arrivati Viviani (potrebbe partire subito titolare) e Simic, presto anche Trotta potrebbe essere abile e arruolato. Al momento, però, Baroni può consolarsi con il ritorno di Ciano che farà coppia in avanti con Pinamonti o Campbell. In difesa rientra Capuano dal 1′.

parma-spal
Domenica ore 15 Parma Preoccupa Stulac, uscito malconcio dalla sfida con l’Udinese. Se lo sloveno non ce la fa, ecco Scozzarella in cabina di regia, con Gazzola più di Dezi da interno destro e Kucka in panchina. In attacco sicuri del posto Gervinho e Inglese, si rinnova la sfida tra Biabiany e Siligardi.

Spal Cionek squalificato, in difesa Bonifazi con Vicari e Felipe. A centrocampo c’è Valdifiori in regia, davanti più Antenucci di Paloschi al fianco di Petagna.

Radja Nainggolan in allenamento. Getty

Radja Nainggolan in allenamento. Getty

torino-inter
Domenica ore 18Torino Mazzarri riabbraccia Izzo, che tornerà nei tre dietro con Nkoulou e Djidji. Meite ancora squalificato, da interno sinistro c’è Ansaldi. Per il resto, tutto ruota intorno alle condizioni di Baselli che giovedì è tornato ad allenarsi con la squadra dopo più di dieci giorni di stop per un problema all’anca destra: con l’ex Atalanta è 3-5-2, altrimenti 3-4-2-1.

Inter Vrsaljko in forse, Keita ai box. L’undici di Spalletti dovrebbe per il resto ricalcare quello visto con il Sassuolo, con l’unica possibile variante la presenza di Nainggolan dal 1′ al posto di Joao Mario.

lazio-juventus
Domenica ore 20.30Lazio Acerbi squalificato, Luiz Felipe infortunato: Simone Inzaghi è in emergenza in difesa, dove dovrebbero giocare sia Bastos che Wallace, per forza di cose. Correa tornerà titolare in attacco con Immobile, ma il tecnico non rinuncerà a Milinkovic e Luis Alberto, spostando Parolo a destra e rimettendo Lulic a sinistra in mediana.

Juventus Allegri è senza 7 giocatori: Barzagli, Cuadrado, Benatia, Cancelo, Khedira, Pjanic e Mandzukic. Bonucci torna titolare al 100%, così come Bentancur, che dovrebbe scalzare Bernardeschi e spostare Allegri di nuovo sul 4-3-3.

empoli-genoa
Lunedì ore 20.30 Empoli Iachini cambierà solo due degli undici che hanno pareggiato a Cagliari: rientrano Bennacer e Krunic, fuori Acquah e Ucan. Davanti quindi dovrebbe essere confermato Zajc al fianco di Caputo: La Gumina non è ancora al meglio.

Genoa Perso Piatek, Prandelli è innanzitutto indeciso sul modulo: 4-4-2 come contro il Milan o 3-5-2, con Romulo in e Zukanovic out? Favorita la prima soluzione. Perle due punte, Pandev e Favilli in lotta per una maglia da titolare vicino a Kouamé.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it