Livorno, donna graffiata da un gatto muore dissanguata: prendeva farmaco anticoagulante


Silvana Masotti, una donna di 88 anni di Vada, in provincia di Livorno, è stata trovata morta dissanguata nel cortile della sua abitazione: a causarne il decesso tuttavia non è stato un grave incidente, né una caduta sfortunata, bensì molto probabilmente le ferite inflitte alle sue gambe dai graffi di un gatto di una vicina di casa. A fare la terribile scoperta è stata un’amica dell’anziana che, stando a quanto raccontato da Il Tirreno, ha visto la donna in cortile e l’ha salutata. Non ricevendo nessuna risposta si è insospettita e, avvicinatasi, si è accorta che, sotto alla sedia dove la donna si trovava, c’era una larga pozza di sangue. Ha chiamato subito i soccorsi, ma ogni tentativo di rianimarla si è rivelato vano.

Più tardi si è scoperto che la donna assumeva alcuni anticoagulanti del sangue: questi medicinali le sono stati probabilmente fatali quando, dopo essere stata ferita alla gamba da un gatto, hanno impedito la coagulazione del sangue, che ha continuato a uscire fino a causarne il decesso. Sembra che a graffiare l’anziana sia stato il gatto dell’inquilina che viveva al piano terra del suo stesso palazzo. La proprietaria dell’animale era amica della donna e spesso le chiedeva di occuparsi del suo micio quando usciva. Adesso è sotto shock come tutto il paese in cui Silvana Masotti, nota materassaia, era molto apprezzata e stimata da tutti.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/