Lotito: “Milinkovic? Valorizzato alla Lazio, altrove chissà…”. E punta Lazzari – La Gazzetta dello Sport


Il presidente dei biancocelesti in tv con la Coppa Italia: “Inzaghi rappresenta la nostra storia, e dopo di lui lancerò Tommaso Rocchi”. Intanto aperta la trattativa per l’esterno Lazzari (Spal)

Claudio Lotito a tutto campo. Il presidente della Lazio, ospite insieme con la Coppa Italia appena conquistata del programma Rai Tg2 Italia, è intervenuto su tutti i tempi più caldi del momento. A cominciare da quelli relativi a Simone Inzaghi e Sergej Milinkovic, finiti nel mirino della Juve. “Inzaghi – ha detto Lotito – rappresenta la storia di questa squadra e ha grandi potenzialità. Quando rilevai la società fu il primo a mettersi a disposizione per rinegoziare il contratto. E lì presi con lui l’impegno che gli avrei fatto fare l’allenatore. Sul campo aveva una gran visione di gioco ed era un punto di riferimento dal punto di vista tattico. Si è conquistato tutto da solo. Io gli ho dato l’opportunità di allenare gli Allievi regionali, ha vinto e l’ho promosso agli Allievi Nazionali. Ha vinto anche lì e l’ho portato in Primavera, dove ha ancora vinto e si è meritato la prima squadra, con cui ha già collezionato due trofei. Spero di riuscire a fare lo stesso percorso con Tommaso Rocchi, che quest’anno ha vinto il campionato Under 14: l’anno prossimo lo farò salire di categoria”. Poi il patron ha parlato di Milinkovic: “È stato una delle migliori intuizioni avute dalla nostra società, il nostro fiore all’occhiello. È stato eletto miglior centrocampista del campionato e ha avuto una crescita esponenziale. Questo vuol dire che da noi i giocatori vengono formati e valorizzati, da altre parti non lo so”.

Dietro queste scelte felici c’è anche e soprattutto il lavoro del d.s. Tare. “Quando andò via Sabatini – ha detto Lotito- individuai in Tare la persona giusta per sostituirlo per serietà, determinazione e attaccamento al club. E poi parlava più lingue. I fatti mi hanno dato ragione”. Lotito ha anche ricordato le iniziative sociali promosse dal suo club. “Chi ha grande potere mediatico e la possibilità di coinvolgere moltitudini di persone ha l’obbligo di trasmettere i valori fondanti della società civile. Noi come società andiamo in ospedali, centri per anziani, scuole. Vogliamo che il calcio sia un punto di riferimento”.

Occhi su Lazzari

—  

Sul fronte mercato torna a circolare con insistenza l’ipotesi Lazzari. L’esterno della Spal, già trattato la scorsa estate, potrebbe essere uno dei primi rinforzi ad arrivare a Formello. Anche per convincere Inzaghi a restare, visto che l’allenatore lo stima molto e già un anno fa aveva caldeggiato il suo acquisto. Con la Spal, tra l’altro, la Lazio ha già un canale aperto per Murgia che nella seconda parte di questa stagione ha giocato in prestito nella squadra emiliana. La sua cessione a titolo definitivo potrebbe costituire la contropartita tecnica da destinare al club ferrarese insieme a un conguaglio economico.


Link ufficiale: gazzetta.it